Il museo dell’aria e dello spazio al Castello di San Pelagio

18 marzo 2020 - 10:27

In un angolo appartato ai piedi dei Colli Euganei, sorge il Castello di San Pelagio. Annoverato tra le più interessanti Ville Venete del padovano grazie alla bellezza dei suoi giardini, è la splendida cornice del Museo dell’Aria e dello Spazio. Dal parcheggio all’entrata del maniero, avamposto militare degli antichi signori di Padova, si percorrono circa 45 passi in un tunnel di rose. Non è difficile capire perché l’incanto di questo luogo abbia ispirato a Gabriele d’Annunzio una delle più bella azione di volo di tutti i tempi: il Volo su Vienna. In ricordo dell’impresa i Conti Zaborra hanno deciso di aprire il castello al pubblico, e lo hanno arricchito di una straordinaria collezione aeronautica. Oltre 300 modelli di aerei, dirigibili e mongolfiere, motori ed oggetti aeronautici, ricostruiscono quattrocento anni di storia del volo, dai disegni di Leonardo fino alle moderne avventure spaziali. In tutte le sale aleggia la presenza dei personaggi che hanno fatto la storia del progresso umano: i fratelli Montgolfier che additano le mongolfiere appena inventate; l’intera squadriglia di Vienna, con i piloti che seduti ad un tavolo sotto lo sguardo vigile del Comandante d’Annunzio; il generale Nobile colto nell’immensità gelata del Polo Nord; una sezione è dedicata alle più famose donne pilota, da Mademoiselle de Garnerin fino alla Tereskova, l’intrepida astronauta. All’esterno gli spazi verdi completano il percorso museale e ne rappresentano, con la loro mutevole bellezza, l’anima profonda. Nel giardino si apre il viale aeronautico caratterizzato dalla presenza dei legni consigliati dagli aviatori per costruire i loro arerei. Da alcuni anni un nuovo elemento arricchisce il castello di San Pelagio: il labirinto del Minotauro dedicato al volo di Icaro. Una nuova metodologia di fruizione del museo attraverso percorsi didattici animati rivolti a tutti i visitatori, studenti o adulti.

Castello di San Pelagio – Museo dell’aria e dello spazio
Via San Pelagio, 34 – 35020 Due Carrare ex Carrara S. Giorgio (Padova)
Tel. 049.9125008
www. museodellaria.it
e-mail: museodellaria@libero.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il ritorno del Lupo

I colori dell’autunno nel Parco d’Abruzzo

OPEN DAY WINTER: dal 26 ottobre al 2 novembre va in scena l’ABRUZZO