Il sentiero della palude a Colfiorito

20 maggio 2017 - 12:57

Il Parco di Colfiorito ha un’estensione di circa 130 ha e la palude (750 mt. s.l.m.) è il cuore pulsante dell’ecosistema. Si tratta di un ambiente unico dal punto di vista naturalistico per la presenza di rare specie vegetali e uccelli acquatici (airone, germano reale, tarabuso, porciglione, pendolino, mestolone e gallinella d’acqua). Per una visione panoramica i punti più interessanti sono il Monte Orve e Forcatura. Presso la palude è presente un osservatorio per l’avifauna.

Una volta usciti da Colfiorito si segue il tracciato ai piedi del Monte Orve che porta alla palude (oasi naturalistica).

Prendere poi la strada comunale panoramica che sale alla frazione di Forcatura e proseguire per la mulattiera che, alla destra del paese, conduce nei pressi del Castellaro e Annifo.

Prendere la sterrata che attraversa i campi intorno al fosso del Rio fino alla zona di Costacupa, da dove risalire fino al Monte Orve, e poi tornare sulla SS77 per raggiungere Pistia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, trekking sulla spiaggia: di cala in cala da Punta Ala a Follonica

La Via Matildica del Volto Santo, un cammino di 285 km tra storia e natura

Piemonte, la magia della montagna: un itinerario nel Parco Veglia-Devero