Le Marcite del Piano di S. Scolastica a Norcia

20 maggio 2017 - 12:56

Alla scoperta delle Marcite, prati falciabili, permanenti ed irrigui che occupano la parte settentrionale del piano di S. Scolastica, all’imbocco della valle del fiume Sordo. La conca dove sono le Marcite era in tempi remoti un bacino lacustre.

La vegetazione di tale zona è costituita da leguminose – graminacee – ranuncolacee, che originano in un particolare fieno. Sono anche presenti filari di pioppo cipressino frammisti con salici bianchi, sulle colline intorno ad Ospedaletto si trovano invece formazioni boscose di cerro, carpino nero, roverella, faggio, acero e orniello.

Si esce dalla porta nord di Norcia (Porta Romana) prendendo a sinistra sotto le mura da dove si devia poco dopo a destra per la strada che dirige verso le Marcite e il fiume Sordo, superando canali e chiuse.

Giunti al Mulino Amici, si procede verso il vecchio tracciato della ferrovia Spoleto – Norcia che si lascia dietro a destra in località Madonna di Cascia, per prendere la sterrata e quindi la mulattiera che sale ad Ospedaletto (1027 mt.) che si raggiunge dopo l’attraversamento di un bosco.

Superata tale località si continua a salire verso colle Capemonte fino a quota 1045 mt. da dove si lascia la sterrata salendo a destra per un viottolo che raggiunge un bosco ceduo. Da qui si scende verso la carrabile che porta a Norcia, che si attraversa puntando sul piano di S. Scolastica e quindi Norcia entrando dal lato sud.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Cusna: il gigante buono del Parco

La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Passeggiata al Lago di Braies