Val di Fassa: al Passo San Pellegrino

20 maggio 2017 - 12:11

Tra neve, boschi e acque della Val di Fassa

Il Centro Fondo Alochet, che si trova poco a valle del passo San Pellegrino, lungo la carrozzabile che sale da Moena, offre al fondista l’opportunità di percorrere la pista Masarè, un tracciato di media difficoltà ideale per una giornata sugli sci sottili.

Presso il centro sono disponibili anche tracciati facili (pista Alochet, 2 chilometri) o impegnativi (pista Campo d’Orso, 10 chilometri). La pista Masarè si sviluppa lungo il fondovalle: il panorama è limitato alle cime che si susseguono lungo le linee spartiacque.

A settentrione l’attenzione è prevalentemente calamitata dal versante sud dei Monzoni (m 2645), che si mostrano interessanti ma meno spettacolari di quanto appaiano da Pozza di Fassa, mentre sul lato opposto della vallata si susseguono cime poco note: procedendo dal passo verso Moena, si notano il Col Margherita (m 2545), la cima Iuribrutto (m 2524), la cima Bocche (m 2745) e la cima di Lusia (m 2490).

La pista si sviluppa dalla Baita Alochet in direzione del passo San Pellegrino, senza raggiungere il punto di valico (dove si trovano impianti per lo sci alpino).

Si sale tenendosi inizialmente a lato della strada regionale, che presto si distanzia dal tracciato fondistico: raggiunto il punto più in quota (m 1810 circa), si ritorna a valle descrivendo un anello in senso orario.

Si scia tra abeti rossi, incontrando lungo il fondovalle piccolissimi specchi d’acqua formati dal rio di San Pellegrino, che accrescono la suggestione del paesaggio.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monviso: sulla cima del re di pietra per la Via Normale

La Riserva dello Zingaro: escursione vista mare

Il Rocciamelone: al cospetto del Re delle Alpi