Alta Via dei Parchi: dal Passo Pradarena al rifugio Battisti – Tappa nr 5

20 maggio 2017 - 12:29

Un itinerario fra Emilia-Romagna, Toscana e Marche, che unisce due Parchi nazionali, cinque regionali e uno interregionale riassumendo in sé il meglio che le montagne appenniniche sanno offrire: circhi glaciali, laghi immersi nello splendore delle praterie d’alta quota, sterminate foreste, limpidi torrenti e spettacolari falesie di gesso. Qui vi presentiamo la tappa nr 5 – Dal Passo Pradarena al rifugio Battisti

La tappa nel Parco nazionale Appennino Tosco-Emiliano si mantiene sempre sopra i 1600 metri, sfiorando anche i 2000.

Dal Pradarena si segue la strada forestale che tocca il passo della Comunella fino alle falde del monte Sillano. Un viottolo nel bosco e poi un sentierino portano in cima al monte Soraggio, ottimo punto panoramico sulla boscosa val d’Ozola e verso la Garfagnana. La chiesetta di San Bartolomeo annuncia il passo di Romecchio e la Focerella, l’Alta Via continua in cresta risalendo pietraie e distese di mirtilli fino al pianoro sommitale del monte Castellino (m 1952), punto più alto dell’intero percorso. Giunti alla sella di monte Prado si lascia il crinale per discendere rapidamente fino al lago Bargetana e alla strada forestale che in breve porta all’ampia sella di Lama Lite e al vicino rifugio Battisti. Come arrivare: da Ligonchio seguire le indicazioni per passo Pradarena.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Cusna: il gigante buono del Parco

La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Passeggiata al Lago di Braies