Alto Ovadese: escursione al Lago Bruno e i laghi del Gorzente

20 maggio 2018 - 20:31

Il lago Bruno ben si inserisce in un ambiente aspro, tra rocce e pini neri; piacevoli anche gli specchi d’acqua formati dal Gorzente.

Nell’Alto Monferrato Alessandrino, sulle colline di Lerma, Tagliolo e San Cristoforo, si raccolgono le uve che danno un ottimo Dolcetto. Dopo uno stuzzicante peregrinare per cantine è doverosa una visita al centro storico di Ovada, magari nei giorni in cui le strade sono affollate dai banchetti degli antiquari.

L’Ovadese comprende anche la Val Lemme e le valli del Gorzente, inoltre gran parte del suo territorio meridionale cade sotto la tutela del Parco Regionale delle Capanne di Marcarolo.

L’itinerario inizia dal ponte Nespolo: si segue la carrozzabile salendo verso Capanne. Al primo tornante, si imbocca il sentiero che si stacca a sinistra, infilandosi nel bosco di latifoglie. Il tracciato ben segnalato, segue il corso del Gorzente che in questa prima parte resta più in basso. Si prosegue sempre sulla sinistra idrografica, con percorso evidente, che presto si avvicina al corso d’acqua. Si risale la valle fino alla diga del lago Bruno, visibile solo all’ultimo. Giunti sotto la diga, si sale con decisione fino al culmine (665 m), da dove appare il grande lago Bruno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, trekking sulla spiaggia: di cala in cala da Punta Ala a Follonica

La Via Matildica del Volto Santo, un cammino di 285 km tra storia e natura

Piemonte, la magia della montagna: un itinerario nel Parco Veglia-Devero