Ciaspolando nelle Alpi Carniche: la Foresta regionale di Pramosio

20 maggio 2019 - 16:23

Percorrendo da Tolmezzo la valle del But, oltrepassata Paluzza, all’altezza di Laipacco seguire a destra le indicazioni per la Foresta di Pramosio (parcheggio dopo le ultime case).

Qui si trova il segnavia CAI 403 che inizia a inerpicarsi sulla sinistra tra gli abeti. Il sentiero abbrevia ora alcuni tornanti della pista, in estate percorribile anche dalle auto, raggiungendo il Pian del Lepre (cartello).

Ci troviamo all’interno della Foresta regionale di Pramosio: un esteso bosco ad abete rosso.

Qui il sentiero si discosta nuovamente dalla pista per evitare una larga ansa ricollegandosi alla strada presso un’ancona votiva (m 1300). Superato anche il Pian Riposo dell’Asino e il Pian degli Angeli si esce definitivamente dal bosco in vista della splendida Conca di Pramosio, racchiusa da una corona di vette tra le quali spicca la Creta di Timau.

Su terreno aperto arriviamo infine al recinto della malga Pramosio che raggiungiamo in pochi minuti (m 1521). La bella struttura con servizio agrituristico, d’inverno è chiusa e ci regala, nella sua posizione assolata e aperta, una splendida visuale sull’alta valle del But.

Testo di Sandra Tubaro / Foto di Ivo Pecile – www.sentierinatura.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Cusna: il gigante buono del Parco

La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Passeggiata al Lago di Braies