La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Un percorso spettacolare immerso tra i mastodonti di roccia del Trentino, è la ciclovia dell'Adige, che attraversa tutta la regione da Nord a Sud, dalle Alpi della provincia di Bolzano alla pianura padana in provincia di Verona.

2 settembre 2020 - 16:06

Percorso preferenziale per valicare le Alpi dalla Pianura Padana orientale, la Valle dell’Adige è oggi percorribile interamente anche sulle due ruote.

La pista si sviluppa quasi interamente lungo il fiume utilizzando le piccole strade in prossimità degli argini, che attraversano campagne costellate da vigneti e frutteti, costeggiando i piccoli borghi e i centri principali di Trento e Rovereto.

La pista è adatta a tutti, il dislivello complessivo su tutto il percorso non supera i 100 metri, ed è costruita quasi totalmente su sede propria, protetta quindi dal traffico veicolare.

Pur non attraversando il cuore del capoluogo, una sosta per visitare la Città del Concilio è doverosa. La pista ciclabile tocca Besenello, sovrastato dal colle con il castello, e il paese di Nomi: presso il ponte omonimo si trova un’area d’informazione e assistenza logistica per ciclisti.

Si prosegue lungo la parte più a sud della Valle dell’Adige, dove rinomati vini come Marzemino, Enantino e Merlot sono testimoni di momenti di laboriosità contadina, tradizione e sapere millenario, soprattutto sui pendii ricchi di vigneti tra Volano e Villa Lagarina. I campanili di Rovereto annunciano l’arrivo nel centro principale della Vallagarina.

Dopo l’immancabile visita di Sacco si prosegue lungo le rive dell’Adige, fino ai meravigliosi vigneti di Mori e le frazioni del comune di Ala, soprannominato “il borgo di velluto”.

L’ultimo tratto di pista ciclabile arriva fino al Monte Baldo, nella zona di Avio, dove sorge l’affascinante Sabbionara con il suo castello circondato da cipressi e vigneti. Sul confine provinciale presso Borghetto finisce anche la pista ciclabile.

In apertura, foto di MiNe ChimKi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pale di San Martino: le Dolomiti a 360 gradi

Il Cammino dei Briganti: un trekking ad anello tra Lazio e Abruzzo

Trekking alle Cinque Terre: il sentiero da Riomaggiore a Monterosso al Mare