La malga Cugola Alta dal Passo Oclini

20 maggio 2018 - 12:12

Itinerario in un bosco di abeti e pini cembri, adatto anche a principianti e percorribile anche dopo forti nevicate, non essendoci pericolo di valanghe.

Malga Cugola Alta offre un inaspettato e inconsueto panorama sulla Val di Fiemme e la catena del Lagorai.

Alle spalle dell’hotel si calzano le racchette e si scende lungo il margine sinistro di una pista da sci. Verso quota 1900 si deve prestare attenzione per individuare, su un albero al margine sinistro della pista, un cartello che indica il sentiero nr. 4 per Malga Cugola.

Si seguono i segni sugli alberi e dopo un po’ si passa sotto una seggiovia. Si continua sempre in quota attraverso un bellissimo bosco di pini cembri.

Il sentiero prosegue attraverso un canalone e, dopo aver perso un po’ di quota, raggiunge una stalla presso il Passo Cugola, da cui si scende leggermente sull’altro versante (sud) talvolta privo di neve e a sinistra si trova la Malga Cugola Alta (m 1950).

La discesa si affronta dallo stesso itinerario. Volendo camminare un po’ di più, dal Passo Cugola si imbocca il sentiero che scende alla Malga Cugola Bassa (m 1806) da cui si prende a destra una strada forestale che in piano arriva alla stazione a valle della seggiovia.

Si continua costeggiando la pista sulla sinistra e si risale fino al Passo Oclini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Limitazioni e restrizioni, ma il trekking può salvare l’inverno

In forma per le camminate invernali!

Pale di San Martino: le Dolomiti a 360 gradi