Trentino, Val di Pejo: salita con le ciaspole al Lago Covel

Un itinerario affascinante in Val di Pejo, immersi nell’atmosfera fiabesca delle Dolomiti trentine. Tra foreste di larice arriviamo con le ciaspole al Lago Covel, che d'inverno diventa ghiacciato e ancora più magico.

24 dicembre 2021 - 10:30

Il Lago Covel, un paradiso d’inverno in Val di Pejo

Il Lago di Covel si trova a circa 1800 metri, non distante da Pejo, nell’omonima valle trentina.

Si distende su una piana che d’inverno si copre del manto bianco della neve e le conferisce un aspetto magico.

I boschi di larice tutto intorno rendono l’ambiente indimenticabile, mentre il lago ghiacciato disegna uno scenario da fiaba.

L’itinerario con le ciaspole: da Pejo al Lago di Covel

Dal parcheggio di Peio Paese (m 1584), seguendo le indicazioni per Malga Covel, si attraversa l’abitato.

Superata la chiesa parrocchiale, dopo circa 300 metri si giunge al Colle di San Rocco, dove si trova l’omonima chiesetta e il cimitero dedicato ai caduti di tutte le guerre.

Continuando poi lungo la strada forestale, indicata con segnavia nr 125, si prosegue per circa un’ora sino a raggiungere la Piana di Covel.

Il percorso è caratterizzato da una rada lariceta che permette di ammirare il suggestivo panorama che si spalanca davanti agli occhi dell’escursionista.

Si notano fra le altre le cime Punta Taviela (m 3612), Punta Cadini (m 3524) e Cima Boai (m 2685). La veste invernale della Piana di Covel (m 1850) nasconde le particolarità della torbiera.

Il piccolo lago è coperto di ghiaccio tutto l’inverno mentre la cascata sul Rio Vioz vede trasformata l’acqua in cristalli che riflettono la pallida luce del sole.

Per il rientro, superati lo specchio d’acqua e la cascata, si attraversa una passerella e si prosegue sino a raggiungere la strada forestale che riporta a Peio Paese (m 1584), passando di nuovo per la Chiesa di San Rocco.

_ Scopri gli altri itinerari e percorsi in Trentino Alto Adige
Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trentino Alto Adige, Val Venegia: trekking con vista sulle Pale di San Martino

Dolomiti: Cima Rosetta e traversata delle Pale di San Martino

Dolomiti di Brenta: il sentiero delle Bocchette centrali