In mountainbike sulla Via Vandelli

18 marzo 2020 - 9:53

La prima tappa si sviluppa nella pianura modenese cominciando ad affrontare le prime ondulazioni del Frignano. Si svolge su strada asfaltata, la strada statale numero 12, che ricalca quella via Ximenes Giardini che fu il fiore all’occhiello dell’ingegneristica stradale estense. Questa si sovrappone per lunghi tratti alla più antica Via Vandelli e per questo rimane fondamentale percorrerla per seguire interamente l’itinerario di base. Ciò che si osserva lungo la via è il tipico paesaggio agreste della pianura emiliana con ampi campi coltivati ed estese zone riservate al pascolo bovino. Un paesaggio tranquillo, “liscio” che contrasta con quello “burrasceso”, ripido dell’ultima tappa. Da Modena si raggiunge Sassuolo e da qui, in breve, la strada statale numero 12 che, con continui saliscendi, raggiunge Pavullo nel Frignano.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, Valdelsa: trekking da San Gimignano a Castelvecchio, tra natura e storia

Piemonte, trekking nel Monferrato: Borgomale tra i colori e sapori d’autunno

Trentino, Stelvio Val di Rabbi: trekking alla scalinata dei larici monumentali