Sentiero del Viandante 3a tappa: da Varenna a Dervio

20 maggio 2019 - 16:13

Dal centro di Varenna si risale la breve ma ripida mulattiera che conduce alla frazione di Vezio, con il suo antico castello ben visibile in posizione dominante sopra il lago.

Dalle case di Vezio il percorso del Sentiero del Viandante prosegue in direzione nord, scendendo da prima verso il torrente Esino, che si varca su un antico e suggestivo ponte in pietra, per poi proseguire fino alla frazione di Regolo, che s raggiunge alternando tratti di mulattiera e sentiero e incrociando più volte la carrozzabile.

Un altro breve tratto lungo la strada asfaltata porta a Perledo, dove, presso un tornante, si abbandona la strada principale per seguire il tracciato, in parte asfaltato, che passa a valle delle case di Tondello, traversando in costa, a circa 350 metri di quota, lungo i fianchi del colle di Sant Ambrogio, per poi sbucare sulla carrozzabile che porta all’abitato di Gittana (322 m), che si aggira a monte lungo una mulattiera.

Si oltrepassa il piccolo torrente che scende da Gisazio e, un po’ su sentiero un po’ su acciottolato, si giunge ad intersecare tracciato di una funicolare oggi in disuso.

Il percorso perde lentamente quota e si porta in località Fabbrica, per risalire poi alla frazione di Biosio (376 m), dove si trova la mulattiera che scende verso Bonzeno (297 m).

Da qui, incrociando la strada provinciale per la Valsassina, si scende verso Bellano, costeggiando la valle del Pioverna e il celebre Orrido. Dal centro abitato ci si porta verso il cimitero del paese, seguendo da prima la strada per Lezzeno, che si lascia per seguire sulla destra una mulattiera che sale più direttamente alla frazione.

Una volta raggiunto Lezzeno, si si abbandona la carrozzabile che, sulla destra, sale a Vendrogno. Seguendo una traccia sulla sinistra si scende verso le case di Oro (279 m), attraversando la Valle dei Molini. Da Oro il percorso tocca l’abitato di Vergiante, per poi proseguire su una panoramica mulattiera attraverso la Val Grande, che segna l’inizio del territorio di Dervio. Il centro abitato si raggiunge al termine di questa lunga traversata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Cusna: il gigante buono del Parco

La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Passeggiata al Lago di Braies