Valtellina: Alpi Piazza

20 maggio 2018 - 16:42

Ciaspolare sulle Alpi della Valtellina, su piste che si aprono verso le Alpi Retiche, le Orobie e il Lago di Como

Indossate le ciaspole, si imbocca la pista forestale che si snoda sulla sinistra seguendo le indicazioni per il Rifugio Alpe Piazza. Poco più avanti si prosegue a destra, imboccando un sentiero immerso in un bosco di pini silvestri e faggi.

Appena fuori dal bosco si oltrepassa un dosso prativo che porta ad una serie di piccoli nuclei di baite alpine costruiti uno di seguito all’altro. Il primo, immerso nei prati di Località Scoccia, si trova a quota m 1450 circa, il secondo, a m 1600 circa è denominato Corte Grassa, immediatamente seguito dalle baite di Corte Grande che si raggiungono proseguendo dritti.

 

Si raggiunge la sommità dei prati e, lasciandosi alle spalle una fontana, della quale, in pieno inverno si intravede solo la sommità in quanto sommersa dalla neve, si imbocca sulla destra la traccia che si immerge in un profumatissimo bosco di conifere, ancora più affascinante subito dopo una nevicata.

Si attraversa il bosco pianeggiante per poi raggiungere località Baitridana. Si procede in leggera salita per pochi metri superando un altro boschetto, fino a raggiungere il Rifugio Alpe Piazza, situato in una conca. Da qui si può godere del bellissimo panorama della bassa Valtellina incorniciata dalla Alpi Orobie e una porzione del Lago di Como.

Si può rientrare percorrendo in senso inverso l’itinerario percorso all’andata, oppure, gli escursionisti esperti possono optare per il giro ad anello. Si procede quindi in direzione del Monte Lago percorrendo alcuni saliscendi e seguendo la traccia che prosegue verso destra per ampi pendii.

Giunti in prossimità dell’inizio della cresta del Monte Lago (m 1.950) si volge a destra (ovest) scendendo ad un nuovo nucleo di baite prima e ad un boschetto poi, fino a raggiungere uno spiazzo chiamato La Bianca, a m 1.550 circa. Da qui si rientra lungo la strada per il Passo San Marco fino a raggiungere il punto di partenza.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garfagnana Trekking: tutte le tappe

La traversata del Gran Sasso

L’incanto delle Dolomiti: l’anello delle Tre Cime di Lavaredo