Valtellina: la Via dei terrazzamenti

20 maggio 2018 - 16:01

La Valtellina non offre opportunità solo agli appassionati di escursionismo. L’area di Morbegno è un vero paradiso per gli amanti del turismo slow a 360 gtradi.

La Val Masino, ribattezzata lo Yosemite Park italiano, è una meta rinomata fra gli arrampicatori di tutto il mondo. A breve distanza dalle pareti dove scalano i climber, gli amanti del turismo termale sono accolti dal Relais Bagni di Masino, immerso in un incantato bosco secolare. I sentieri più ripidi e tecnici della valle sono invece il terreno ideale per la pratica del trail running.

Sondrio, sentieri e sapori

Capoluogo di provincia e principale centro della valle, Sondrio è il punto di partenza ideale per chi alle escursioni a piedi o in bicicletta ama abbinare la buona tavola e il buon vino. Basta alzare lo sguardo verso le zone del Grumello e della Sassella, per godere di un panorama unico, sapientemente plasmato dell’uomo che nei secoli ha eretto le terrazze su cui si coltiva la vite.

Seguendo il Sentiero Valtellina e la Via dei Terrazzamenti, da Sondrio si possono percorrere le vie di fondovalle e mezza costa che attraversano le più celebri aree vitivinicole.

L’itinerario: la Via dei Terrazzamenti.

il percorso ciclopedonale lungo settanta chilometri, collega Morbegno a Tirano, la Bassa e la Media Valle. Il tracciato si snoda ad una quota compresa tra i 300 e i 700 metri, sulla mezza costa retica, la zona più tipica del paesaggio valtellinese, caratterizzata dalla presenza dei terrazzamenti vitati e da antichi borghi che custodiscono piccoli e grandi gioielli di architettura e arte.

La Via dei Terrazzamenti attraversa le aree terrazzate toccando chiese, siti preistorici, cantine rurali e agriturismi. Può essere percorsa sia a piedi che in bicicletta e agevolmente suddivisa in tappe fra loro collegate dai mezzi pubblici.

Il percorso è fruibile anche da persone con differente abilità, ed è attrezzato con servizi e punti informazione, posizionati  presso le 40 aree di sosta lungo l’itinerario.

In apertura: foto di Franco Folini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garfagnana Trekking: tutte le tappe

La traversata del Gran Sasso

Gran Paradiso: un segreto desiderio