Genius Loci, ciaspolate sull’appennino tosco-emiliano

18 marzo 2020 - 2:56

Una giornata con le ciaspole ai piedi garantisce un intenso contatto con l’ambiente naturale attraverso tracciati che si sviluppano lungo valli, pianori e boschi, decisamente lontani dalla confusione delle stazioni sciistiche.

Esplorare la natura con le racchette da neve è un’esperienza indimenticabile e Elisa Montorsi lo sa bene. Infatti, il calendario neve di questo bimestre è davvero ricco d’iniziative per Genius Loci: il 14 febbraio “Ciaspolata alla scoperta dei circhi glaciali dei laghi cerretani”, escursione facile e agevole, nelle boscose faggete che circondano gli antichi circhi glaciali del Passo del Cerreto.

“Ciaspolata notturna alle Maccherie” il 20 febbraio, tra il Bosco Reale, il Passo delle Radici e la Garfagnana, ammirando sullo sfondo la luna che illumina le Apuane.

Il 27 febbraio Week-end invernale in Val Dolo – Parco Nazionale Appennino Tosco-emiliano, cena, pernotto e cielo stellato al Rifugio Battisti.

Il 6 marzo ci spostiamo nelle Alpi di Ledro in ciaspole, per ammirare i panorami innevati delle Prealpi sospese tra il Lago di Garda e il gruppo Adamello-Brenta.

Il 13 marzo “Val di Luce”, ciaspolata tra abeti e torrenti sulla vecchia strada dei duchi dove la tenacia degli uomini sfidò la montagna. E per finire, il 19 marzo “Come lupi nella notte” nel Parco del Frignano, ai piedi del Cimone, sotto la luce della luna che ci illumina il cammino.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alta Via dei Parchi: l’anima dell’Appennino

Archeotrekking con il Laboratorio del Camminare Drepanon

Nella Calabria selvaggia con Aspromontewild