Camminare in città: sei buone ragioni per farlo

Camminare è un'attività salutare alla portata di tutti. Camminare in città consente di scoprire l'ambiente in cui viviamo in un modo del tutto nuovo: esploriamo la bellezza e gli effetti positivi del trekking urbano

2 febbraio 2021 - 12:44

Le città italiane, con i loro centri storici unici al mondo, sembrano fatte apposta per essere esplorate a piedi.

Puoi camminare per scoprire gli angoli che si possono raggiungere solo a piedi, per il puro piacere di farlo.

Oppure puoi camminare per andare a lavorare, se il tuo ufficio o il luogo dove lavori non è troppo lontano.

Camminare in città può essere un regalo quotidiano per la tua salute e le tue tasche, uno dei tanti che puoi farti andando a piedi.

Proviamo ad elencarne alcuni.

1. Si risparmiano energie nervose

Nel mondo angloamericano la chiamano road rage: una sorta di stato di stress, nervosismo e frustrazione che coglie chi ogni giorno è costretto nel traffico.

È stato dimostrato che muoversi nel traffico è più stressante del 30 % che muoversi con i mezzi pubblici. Figuriamoci rispetto ad andare a piedi.

Il Prof. Ratti del MIT di Boston è andato oltre.

Si è messo in testa – e ci è riuscito – di calcolare un Indice di Frustrazione Stradale (Road Frustration Index), cercando di quantificare il livello di stress nel traffico comparandolo ad altre attività.

Il risultato è a dir poco sorprendente: stare nel traffico regolarmente sottoporrebbe a uno stress comparabile solo a quello che si prova praticando paracadutismo.

Quindi, a meno che non siate appassionati di sport veramente estremi, camminate.

2. Si risparmia tempo

Sembra strano, ma in molti casi prendere la macchina può farti impiegare più tempo che andare a piedi.

Anche e soprattutto quando si tratta di andare a lavorare, sempre che ovviamente tu sia abbastanza fortunato da non avere l’ufficio troppo lontano da casa.

Pensa a un mattino qualsiasi di una qualsiasi giornata di lavoro.

Immagina la scena: la sfilza di semafori irrimediabilmente rossi, le macchine in doppia fila da scansare, il traffico, le strade sempre più strette e le auto sempre più grandi che costringono a rallentare.

E poi, quando arrivi a destinazione, inevitabilmente, non trovi parcheggio.

Risultato: devi mettere la sveglia un’ora prima.

E intanto mentre sei in coda tra i clacson nel traffico delle 8, vedi dal finestrino il tuo collega che magari ha fatto un tratto con i mezzi pubblici e un tratto camminando e ora ti sorpassa a piedi.

E ti lancia un “ci vediamo in ufficio” un po’ beffardo.

Beffardo, sì.

Perché arriverà prima di te.

 

3. Più cura del tuo portafoglio

Si capisce.

Muoverti a piedi ti fa risparmiare sulla benzina, sul parcheggio e anche sull’usura della macchina o della moto, che richiederanno meno manutenzione e dureranno più a lungo, rimandando il momento in cui dovrai recarti dal concessionario.

Perché le auto e le moto più le usi più si usurano, al contrario della macchina umana.

L’aumento  del chilometraggio quotidiano delle auto le avvicina alla rottamazione, il movimento invece allunga la vita e ne migliora la qualità, riducendo anche tutti i costi connessi alla “manutenzione” del nostro corpo.

Nel lungo termine, se vai a piedi, tagli i costi e vieni ripagato con gli interessi.

Un vero investimento, che ne dici?

 

4. Impari a conoscere la tua città

Camminare ti fa riscoprire la tua città.

Le città italiane, piccole o grande che siano, hanno tutte un centro storico che è scrigno di ricchezze uniche al mondo.

Il modo migliore per conoscerle è camminarci dentro, perché sono state pensate per questo: per essere guardate, respirate.

Coi loro negozi, il via vai della gente, il profumo e il sapore dei cibi della più ricca tradizione gastronomica al mondo.

E tanto più sarà lenta l’esplorazione, tanto più sarà grande la meraviglia, scoprendo quanti dettagli di bellezza ci siamo persi, andando anche solo entro i limiti dei 50 km/h.

Camminiamo per conoscere e riconoscere la nostra città.

 

5. Guadagni in salute

I benefici sulla salute derivanti dal camminare sono innumerevoli e tutti comprovati da innumerevoli studi.

Camminare, tra le altre cose:

 

6. Rendi la tua città (e il mondo) un posto migliore

Camminare ti fa stare bene, se non sei in perfetta forma fisica e mentale.

Se lo sei già, ti fa stare meglio.

Già questo, sarebbe sufficiente per indurti a non prendere le chiavi della macchina ogni giorno.

Ma non è tutto qui.

Camminare è uno stile di vita.

Ti mette in relazione con gli altri, come non potresti fare chiuso nell’abitacolo della tua auto.

Ti fa scoprire angoli della città da un punto di vista che avevi dimenticato.

Se cammini un poco di più e usi l’auto un poco di meno, contribuisci a ridurre l’inquinamento.

Non risolverai i problemi del mondo, ma lo renderai almeno un poco migliore.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Salute: un’ora di corsa, sette ore di vita

Salute: un’ora di corsa, sette ore di vita

Camminare: gli effetti positivi sulla salute