8 buoni motivi per iniziare (o continuare) a camminare!

Il trekking è associato sempre più ad uno stile di vita e di viaggio. In un'epoca fatta di frenesia, interconnessioni e multitasking molti di noi avvertono sempre più forte il bisogno di rallentare il passo, di recuperare il proprio ritmo e i propri temi. Purtroppo non è facile farlo durante la settimana, il lavoro e gli impegni quotidiani ci obbligano spesso ad essere dei veri e propri maghi dell'organizzazione cercando di far combaciare tutti gli impegni alla perfezione.

13 maggio 2020 - 13:50

Questo stile di vita però rischia di essere dannoso per la nostra salute fisica e mentale, ogni tanto abbiamo bisogno di disconnetterci e di concederci del tempo per trascorrere una giornata seguendo ritmi più naturali.

Un ottimo modo modo per concedersi una pausa e recuperare le energie è proprio il trekking, ogni anno infatti sempre più persone decidono di mettersi in cammino, per andare alla scoperta di parchi, boschi o anche di un borgo storico, purché lo si faccia a passo lento e attento rispettando i propri tempi per immergersi nella realtà che ci circonda.

Siamo fatti per camminare, il nostro corpo e la nostra anima hanno bisogno di muoversi a piedi per cogliere la bellezza della natura che ci circonda ed evadere dalla frenesia che il nostro quotidiano lavorativo ci impone.

Questo probabilmente è il motivo per cui, ogni anno, milioni di persone decidono di viaggiare e passare il loro tempo libero in modo diverso, camminando o andando in bicicletta.

In questo articolo abbiamo voluto approfondire la questione, cercando di spiegare perché iniziare (o continuare) a camminare è un’ottima idea per stare in salute e recuperare le energie.

Alcuni di questi probabilmente sono proprio quelli che vi hanno spinto a mettervi in cammino altri forse potrebbero essere una fonte di ulteriore ispirazione.

Commenta per primo