7 consigli per camminare con il caldo

Suggerimenti e "trucchi" utili per godersi le escursioni anche quando le temperature schizzano verso l'alto. L’estate è il momento delle grandi escursioni e dei trekking in quota, ma purtroppo non sempre si ha a disposizione il tempo necessario per una gita di più giorni. Quando per andare a camminare abbiamo a disposizione solo una giornata o poche ore e dobbiamo quindi rinunciare alle mete dell’alta montagna, la calura estiva può diventare un grosso problema, capace di togliere gran parte del divertimento alle nostre gite. Certo, quando il sole picchia duro non ci sono molte vie di scampo, ma con qualche accorgimento di buon senso, ci si può godere l’escursione senza troppo patire.

11 maggio 2020 - 13:09

 

 

Le giornate estive sono luuuunghe e, cominciando le escursioni molto presto o nel tardo pomeriggio, si può camminare nelle ore in cui l’irraggiamento solare è meno intenso. Mattino e sera, inoltre, sono, in molti luoghi, i momenti in cui si generano spostamenti delle masse d’aria e quindi venti molto piacevoli e rinfrescanti.

Leggi anche: le previsioni meteo dell’escursionista

Leggi anche: escursioni notturne al chiaro di luna

Commenta per primo