Trekking con i bambini: 8 cose da portare nelle escursioni

Il trekking è un'esperienza che soddisfa il desiderio di gioco, scoperta ed esplorazione dei più piccoli. Vediamo che cosa è necessario portare sui sentieri per rendere le escursioni coi bambini sicure e piacevoli.

3 marzo 2021 - 14:36

Per chi ha bambini andare a camminare significa aprire ai piccoli della famiglia un nuovo mondo, fatto di colori e profumi indimenticabili.

Significa anche, però, la necessità di fare un po’ più di attenzione perché per i bambini – e i loro genitori – il passaggio da un’esperienza divertente a un incubo può essere un attimo.

Partiamo da una premessa.

I bambini sono escursionisti nati.

La voglia di conoscere il mondo che li circonda ne fa degli esploratori naturali.

L’entusiasmo è una cosa positiva e va incoraggiato, ma lungo i sentieri va “regolato” e gestito, anche attraverso la predisposizione di attrezzature adatte a garantire che l’escursione sia un piacere per tutta la famiglia, senza incidenti o più banalmente senza lamenti dovuti propria all’inadeguatezza, ad esempio, dell’abbigliamento.

Ecco perché a voi, adulti (più o meno) responsabili, proponiamo questi 8 oggetti indispensabili per una piacevole escursione con i pargoli.

1. Scarpe a prova di piccolo esploratore

Se dovessimo indicare un singolo articolo su cui spendere denaro (ed energia per cercarlo), be’, sono le scarpe.

Non c’è niente di più scoraggiante, per un piccolo esploratore alle prime armi, di scarpe troppo strette o troppo larghe, garanzia di lamenti per il mal di piedi o di prevedibili “Quando torniamo a casa?“.

Quindi:  i bambini devono essere in grado di muovere le dita dei piedi (punta flessibile), dovendo sbagliare (ma è preferibile di no), meglio mezza taglia in più che mezza in meno.

Le scarpe devono essere in grado di far attraversare piccoli ruscelli senza inzupparsi e camminare senza problemi su qualsiasi fondo anche roccioso.

Devono essere traspiranti, perché i piedi eccessivamente sudati favoriscono la formazione di vesciche.

Occhio anche alla suola: meglio se larga, per gestire terreni difficili.

Non c’è bisogno dirlo, insomma: mai e poi mai scarpe da ginnastica sui sentieri.

Questo vale per gli adulti e ancora di più per i bambini.

 

2. Calzini traspiranti per evitare le vesciche

Primo: mai calzini di cotone, che assorbono l’umidità e favoriscono la formazione di vesciche.

Ancora una volta, la scelta deve cadere su indumenti pensati per le escursioni, non su quel paio di calze ritrovate chissà come negli armadi e riadattate all’uso.

I calzini tecnici offrono un po’ di compressione che aiuta la circolazione del sangue evitando gonfiori fastidiosi e – essendo traspiranti – mantengono i piedi asciutti.

Altro consiglio: meglio portare due paia di calzini, nel caso malaugurato in cui il primo paio si bagni.

 

3. Un kit di primo soccorso light

I piccoli esploratori, si sa, si cacciano nei guai.

Dal piccolo graffio provocato dalle spine dei rovi, passando per il ginocchio sbucciato su una roccia, fino alla puntura di un insetto, i bambini spesso e volentieri non escono indenni dai loro primi trekking.

Un kit di pronto soccorso diventa quindi una necessità.

Se si tratta di una escursione di un giorno, come normalmente avviene coi bambini, è sufficiente un kit leggero, abbastanza piccolo da essere contenuto in uno zaino e con tutto il necessario per prendersi cura di questi piccoli incidenti.

4. Zaino pensato per i bambini

Il grosso del bagaglio escursionistico lo porteranno gli adulti, ma come negare al piccolo esploratore di avere un suo zaino.

Inoltre è importante che anche i più piccoli si abituino a sentirsi escursionisti a tutti gli effetti.

Esistono molti modelli di zaini pensati per i bambini, alcuni dei quali includono fischietti e campane nel caso malaugurato di smarrimento del bambino.

Esistono addirittura zaini con sacche di idratazione per scongiurare il pericolo frequente che il bambino dimentichi di bere o noi ci dimentichiamo di dargliene.

 

5. Il fischietto salvavita

Se ne parlava a proposito dello zaino.

Un fischietto può essere un semplice e banale strumento di soccorso che il bambino può usare nel caso si perda lungo il sentiero.

Lo sappiamo, non dovrebbe accadere, ma può accadere, magari nel caso di famiglie numerose, o di un’escursione di gruppo con molte famiglie e molti bambini, nelle quali per gli adulti è più facile distrarsi e per i bambini più semplice perdersi.

Ricorda: non fare troppo affidamento sullo smartphone, non è detto che il segnale vi raggiunga e come sai, le batterie si scaricano.

 

6. Contro il solleone

Man mano che entriamo nella bella stagione, le ore di sole aumentano e con esse anche il pericolo di scottature, o peggio, di colpi di calore.

In questo caso, la protezione è semplice: una buona crema solare, magari di quelle che non provocano irritazione agli occhi e fornisca copertura ad ampio spettro, è d’obbligo.

Allo stesso modo un cappello traspirante che copra davvero la testa dei più piccoli e soprattutto sia comodo scongiurerà il rischio dei raggi di luce diretti.

7. Mantellina antiacquazzone

Lo sappiamo, hai guardato il meteo e dice che ragionevolmente farà bel tempo.

Ma se sei un bravo escursionista interpreterai quel “ragionevolmente” con grande prudenza.

E dal momento che i fastidi che potrebbe procurare un acquazzone improvviso sono maggiori di quello di premunirsi, è meglio organizzarsi e portare anche per i più piccoli una mantellina o poncho antipioggia.

E ricorda di trovarne uno con cappuccio.

 

8. La torcia, utile e divertente 

Se hai deciso di portare i piccoli alla scoperta della natura di sera, oppure se non hai la certezza che il ritorno dall’escursione sarà con la luce, ricordati di portare una torcia frontale anche per loro.

Per i bambini indossare la torcia sarà divertente e inoltre avrai insegnato loro una delle regole d’oro dell’escursionismo: la prudenza.

Un giorno, quando sarà il loro turno di condurre i piccoli per i sentieri, non se ne scorderanno.

Una selezione di articoli da escursionismo per bambini

Ecco una piccola selezione di attrezzatura da trekking specificamente pensata e prodotta per i bambini

Salomon XA PRO 3D Mid CSWP K

Ottima presa su tutte le superfici, è la versione junior di una delle più note scarpe da escursionismo per adulti di Salomon.

_ Disponibile su Amazon

 

Calze per bambini Salewa

Con imbottiture laterali sulle teste metatarsali e stabilizzazione della caviglia grazie alla costruzione fasciante 3F.

_ Disponibile su Amazon

 

CamelBak Mini M.u.l.e

Uno zaino per bambino con fischietto incorporato e sacca di idratazione.

_ Disponibile su Amazon

 

Ferrino Poncho Junior

Un poncho con cappuccio, disponibile in molte colorazioni, per proteggere i bambini dalla pioggia durante il cammino.

_ Disponibile su Amazon

 

Blitzu I2

Una torcia adatta ai bambini, leggera e impermeabile, con fascia riflettente e fischietto integrato.

_ Disponibile su Amazon:

 

Seguici sui nostri canali social! 

Instagram –  FacebookTelegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come bisogna comportarsi se si incontra un orso lungo il sentiero? Ecco alcuni consigli

Camminare in autunno: 5 suggerimenti utili per un trekking sicuro

I sintomi della malattie da morso di zecca