Sci di fondo: la Valle del Gail

20 maggio 2018 - 15:09

Da Mauthen si esce costeggiando una delle strade che percorrono la valle, per tornare a seguire la pista battuta che costeggia il Fiume Gail.

Si prosegue parallelamente al corso d’acqua per circa 4 chilometri, fino al ponte di Dellach, che si scorge sull’altra riva.

In alternativa, si può raggiungere questo punto seguendo altri anelli battuti, un po’ più impegnativi che, con qualche saliscendi, percorrono il versante Sud della valle. Traversato il ponte, si prosegue costeggiando l’opposta riva del fiume.

In questo tratto, lontano dalla strada, il paesaggio offre suggestioni veramente “artiche”, con magiche visioni di tratti di fiume ghiacciati e di boschi ricoperti di galaverna. Si raggiungono di nuovo la strada e la ferrovia Kotschach-Villach in prossimità del minuscolo villaggio di Gundersheim.

Qui, per la scarsa larghezza della valle, la pista si fa unica, stretta tra il fiume e la strada, fino alla località di Goderschach. Un bivio a sinistra conduce a Reisach. Continuando a costeggiare il fiume per altri 2 – 3 chilometri, si giunge invece a Kirchbach. Per il ritorno, si può scegliere tra costeggiare il fiume o percorrere uno degli anelli tracciati nella valle.

Per informazioni: www.koemau.com (anche italiano)

Paesaggio innevato della Valle del Gail

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garfagnana Trekking: tutte le tappe

La traversata del Gran Sasso

L’incanto delle Dolomiti: l’anello delle Tre Cime di Lavaredo