Val d’Elsa – Dolce campagna, antiche mura

18 marzo 2020 - 0:22

L’itinerario inizia poco prima della torre di Cabbiavoli, in località Renai.

Poco al di fuori del centro di Castelfiorentino, passando sotto il ponte del viadotto della circonvallazione si prende la strada asfaltata con l’indicazione Renai.

Oltrepassato il Rio Vallone inizia una ripida salita che conduce alla Pieve Vecchia e si prosegue a sinistra, lungo il crinale, in direzione Il Pero- Renai.

Superato il piccolo villaggio rurale, si procede a destra verso il bivio di Cabbiavoli, antico complesso fortificato, per poi girare nuovamente a destra e, oltrepassati due pilastri e due colonne, percorrere il viale dove in fondo si eleva un antico castello, oggi villa di Montorsoli.

Svoltando a sinistra si percorre la strada che aggira e fiancheggia il borgo abbandonato; si prosegue in discesa incontrando altre bellissime case rurali disabitate, fino al bivio con la provinciale.

Ora si piega direttamente a sinistra, seguendo per 100 metri la strada che scavalca il Rio Pesciola, fino al bivio delle “quattro strade”. Davanti a noi si erge il torrione del mastio e le mura merlate di Oliveto.

Una salita con alcune curve ci conduce alla porta del castello, oggi Fattoria, e al suo borgo circostante.

La passeggiata merita una visita al castello, alle sale e al bellissimo giardino. Ripercorrendo la strada in discesa in senso inverso si rientra al punto di partenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valle d’Aosta selvaggia: trekking al Lago di Lolair in Valgrisenche

Santa Severa: trekking sul mare etrusco alla scoperta dell’antica Pyrgi

Ciclabile “Sulle tracce degli Etruschi”: dall’Adriatico al Tirreno sulle tracce dell’antica civiltà