Regione Marche: nasce distretto turistico montano dei Monti Sibillini

In occasione dell'edizione 2022 della Bit 8 comuni marchigiani hanno firmato un protocollo di intesa che ha sancito la nascita del distretto turistico dei Monti Sibillini. Un progetto che ha l'obiettivo di promuovere il turismo montano, valorizzando borghi e natura delle Marche, puntando sul turismo lento e outdoor

15 aprile 2022 - 10:06

Il nuovo distretto turistico dei Monti Sibillini ha l’obiettivo di riposizionare i territori della Marche sui mercati nazionali ed esteri.

Attirare un turismo diverso da quello esclusivamente marittimo e balneare, puntando sull’entroterra, i borghi e il turismo lento e sostenibile.

La riqualificazione e rivitalizzazione dei borghi sarà uno degli scopi del nuovo distretto turistico, infatti questi costituiscono un elemento identificativo dell’offerta del territorio marchigiano.

La creazione del primo distretto turistico della montagna vede nella destinazione dei Monti Sibillini un elemento cardine della proposta e una fortissima attrazione per quanto riguarda l’outdoor e soprattutto il turismo della neve.

In una realtà, quale quella del comprensorio dei Sibillini, messa a dura prova negli anni passati dai noti eventi sismici, il rilancio di quei territori passa attraverso la realizzazione di infrastrutture moderne, efficienti ed ecosostenibili che qualificheranno enormemente l’offerta turistica dell’intera regione consentendo la fruizione di quei luoghi durante tutto l’anno.

L’Assessore Guido Castelli, delegato alla ricostruzione e presente alla Bit di Milano.

“Le comunità hanno saputo individuare progettazioni strategiche con lungimiranza, ma anche con coraggio; infatti, le stesse richiedono una forte rete istituzionale per garantire i tempi rapidi che il fondo complementare impone”.

 

I comuni del Distretto Turistico

Per rilanciare il turismo montano e per valorizzare l’entroterra, i sindaci di 8 comuni marchigiani del comprensorio dei Monti Sibillini hanno deciso di creare il nuovo distretto turistico.

I comuni che hanno firmato l’intesa sono: Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Fiastra, Montefortino, Montegallo, Montemonaco, Sarnano ed Ussita nelle province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno.

Un’alleanza nell’ottica della collaborazione e della crescita comune sancita in un programma che definisce chiari obiettivi e prospettive comuni.

Il Distretto Turistico dei Monti Sibillini è il primo distretto turistico montano delle Marche, è stato presentato alla Bit (Borsa Internazionale del Turismo di Milano), alla presenza del rettore dell’Università Politecnica delle Marche che ha illustrato un accurato studio di marketing sulle potenzialità future del progetto.

L’intesa mira a ripopolare i luoghi delle aree interne e cambiare completamente il volto di un territorio che spesso si è contraddistinto più per le potenzialità inespresse che per la condivisione di obiettivi importanti di riqualificazione e di rigenerazione.

Alla firma del protocollo d’intesa era presente anche Lara Magoni, assessore al turismo, marketing territoriale e moda della Regione Lombardia che ha commentato così lo studio dell’Università delle Marche:

“Offre spunti di riflessione molto interessanti che carpirò per la mia regione. Il turismo è una leva economica importante da non sottovalutare. Il turismo fa economia e non esiste commercio senza turismo. Nei marchigiani trovo la stessa energia e passione per il fare che rivedo nella mia Bergamasca e nella mia regione”.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lupi in Italia: popolazione tocca 3.300 esemplari

Lombardia in bici: nasce Orobikeando, 795 km di ciclabile sulle Alpi Orobie

Foreste Casentinesi: riparte il programma ‘bagno nella foresta’