Al cospetto della Presolana

20 maggio 2018 - 19:42

Il percorso si sviluppa lungo le pendici della Presolana una delle vette più conosciute e più belle delle Prealpi bergamasche, molto frequentata sia da escursionisti che da alpinisti.

Lasciata l’auto si imbocca il sentiero che parte sulla sinistra del Passo della Presolana, seguendo le indicazioni Malga Cassinelli, si passa all’interno di una pineta prima e di un bosco poi fino ad arrivare ad una radura da cui si possono osservare le maestose vette della Presolana e del Visolo.

Proseguendo lungo il sentiero tracciato si giunge alla Malga Cassinelli a quota 1622 dopo circa un’ora.

Passata la malga, dopo un breve tratto pianeggiante il percorso punta a Nord-Ovest verso la Valle dell’Ombra passando di fronte al versante Sud della Presolana, di cui si sconsiglia l’attraversamento in inverno a causa del pericolo valanghe.

L’itinerario, a questo punto, sale ripidamente fino a raggiungere un pianoro su cui si trovano il bivacco Città di Clusone e la Cappella Savina, possibile meta del nostro percorso.

Gli escursionisti più esperti e preparati possono continuare in salita svoltando a sinistra seguendo le tracce sicuramente presenti che portano verso la parete Sud della Presolana; salendo un breve e ripido tratto sulla destra, si giunge alla Grotta dei Pagani che in inverno è ricchissima di stalattiti e stalagmiti di ghiaccio.

Per il ritorno si segue il medesimo percorso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Maremma: la civiltà del tufo

Cilento e Umbria con Officinae Itineris

Il progetto dei Laboratori: Outdoor a 360°