Ciaspole: dalle casermette del Penna al passo Cereghetto

20 maggio 2019 - 16:34

Il sentiero inizia nei pressi della località Casermette del Penna, nel comune di S. Stefano d’Aveto, si sovrappone inizialmente ad uno dei percorsi ad anello dell’area protetta (Anello del Monte Penna, segnavia A5).

Descrizione: inizialmente si sale nella bella foresta demaniale del Penna, su comoda strada sterrata, fino a giungere alla segheria che il Parco ha fatto realizzare nella foresta per poter trasformare direttamente in cantiere il legname.

Da qui si lascia l’anello e si segue il Sentiero Ofiolitico (segnavia SO). Si prosegue quindi, sempre su strada sterrata, lungo quella che è comunemente conosciuta come la “strada delle Guardie” in quanto collega la foresta demaniale del Penna con quella delle Lame; il tracciato procede a mezza costa, lungo il versante settentrionale del monte Cantomoro.

In un alternarsi di faggeta e rimboschimenti a conifere, si giunge al ponte sul rio Ronco del Diavolo. In località Moglia Negretta si trova un piccolo riparo realizzato dal Parco, essenziale come posto tappa durante un’escursione o ricovero d’emergenza in caso di mal tempo.

Si lascia quindi il Sentiero Ofiolitico e si segue il segnavia A3 (Anello del monte Aiona) fino a giungere al passo del Cereghetto: l’ultimo tratto di percorso è più aperto e panoramico. Giunti al passo si consiglia di tornare indietro e di non proseguire perché in inverno il tratto diventa impervio a causa del ghiaccio e di numerose rocce affioranti.

Volendo dalla località Moglia Negretta, seguendo sempre il Sentiero Ofioitico, si può fare una deviazione al passo della Spingarda, ai piedi del monte Aiona, da dove si gode uno splendido panorama sulle montagne dell’alta Val d’Aveto.

I segnavia citati in caso di nevicata abbondante non sono più visibili, si raccomanda quindi di prestare la massima attenzione e di informarsi preventivamente sulle condizioni meteo.

Per informazioni: Centro di educazione ambientale del Parco dell’Aveto, Borzonasca, Tel. 0185 343370 cea.aveto@libero.it info@parcoaveto.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

In forma per le camminate invernali!

Ramponi: quali sono i migliori per i trekker

Dove e come piantare la tenda