Le ciaspole per il trekking invernale: come scegliere quelle giuste!

Quali sono le migliori ciaspole da scegliere per un'escursione in montagna o per una bella gita sulla neve. Scopriamo le migliori per iniziare questa meravigliosa attività outdoor invernale.

28 dicembre 2022 - 16:18

Quali caratteristiche devono avere le ciaspole per poter essere utilizzare. Ma soprattutto ci sono dei modelli da prediligere rispetto ad altri?

Iniziamo con il fare alcune distinzioni. Esistono sul mercato ciaspole di origine nordamericana, realizzate con un telaio esterno in materiali compositi e la parte centrale morbida, spesso senza alza tacco e rampant.

Questi prodotti sono particolarmente validi, a prescindere dai costi stratosferici, sulle soffici e profonde nevi del Grande Nord, assolutamente inefficienti alle nostre latitudini.

Le nevi nordamericane sono molto abbondanti e la quasi assenza di umidità le mantiene polverose molto a lungo; per questo motivo, le racchette canadesi (questo uno dei nomi delle “ciaspole”) devono avere una superficie molto ampia per poter sostenere il peso di una persona.

Inoltre la morfologia di quelle montagne si presenta con ampi spazi pianeggianti e il miglior modo per procedere è far “strisciare” l’attrezzo sul terreno, con una progressione molto simile a quella che si pratica nello sci da fondo.

Sulle Alpi, invece, la neve si trasforma molto velocemente diventando umida e compatta, perciò la superficie della racchetta può essere più contenuta, e spesso per progredire bisogna sollevare il piede con un movimento simile alla camminata, per evitare di “sfondare” la neve aumentando la fatica della progressione.

Inoltre i pendii alpini sono quasi sempre ripidi ed è necessaria una buona tenuta degli attrezzi in tutte le direzioni.

Le caratteristiche importanti delle ciaspole

La ciaspola alle nostre latitudini deve pertanto essere rigida, dotata di attacco snodabile che aiuta la progressione, con possibilità di bloccarlo posteriormente, ramponi anteriori, “denti” inferiori e/o laterali, alza tacco.

Da preferire i modelli con attacchi a regolazione rapida, meno indicati invece quelli con attacco automatico, perché sono molto precisi nel passo ma necessitano di calzature con suola rigida e “inviti” sulle suole.

Le ciaspole si differenziano in sinistra e destra e, anche per distinguerle, la fibbia di chiusura deve sempre essere tenuta all’esterno.

I consigli del Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico

  1. Programma con cura l’itinerario dell’escursione in modo che sia adatto a te e ai tuoi compagni di gita;
  2. Informati delle condizioni del tempo e della neve ascoltando le previsioni, in particolare quelle a scala locale;
  3. Porta con te un abbigliamento caldo, leggero e confortevole fatto di tanti strati, come una “cipolla”, in modo che puoi togliere e mettere con facilità ciò che più ti aggrada;
  4. Guanti, berretto, occhiali e crema da sole devono sempre stare nel tuo zaino;
  5. Porta sempre l’A.R.T.Va.(Apparecchio per la Ricerca dei Travolti in Valanga), la pala e la sonda;
  6. Lascia sempre detto a casa o agli amici qual è il tuo percorso, la tua meta e l’ora del tuo rientro;
  7. Parti presto e torna presto;
  8. Scegli con cura i tuoi compagni di gita: in caso incidente saranno loro i primi tuoi soccorritori;
  9. Un itinerario innevato è completamente diverso dallo stesso percorso fatto in estate: sei in un nuovo mondo affascinante, magico e attraente ma assolutamente diverso;
  10. Le valanghe, solitamente, si staccano sui pendii al di sopra dei 25° di pendenza ma continuano la loro corsa anche sul piano: controlla sempre ciò che c’è sopra di te;
  11. Brutto tempo, in particolare la nebbia, concentrano la tua attenzione sul percorso distogliendola da tutti i segnali che la montagna ti manda;
  12. Soprattutto non dimenticare mai la cosa più importante: il buon senso!

Ecco alcune soluzioni da poter scegliere sul mercato.

 

Ferrino Trek Special

Ciaspole con spatola rimovibile che permette di muoversi agilmente su neve fresca e polverosa.

Se disinserita, grazie ai ramponi e alla sagoma del telaio, diventa una racchetta aggressiva in grado di affrontare pendii con una tenuta ineguagliabile.

Telaio in lega di alluminio con profilo a T. Ideale per qualsiasi terreno e tipologia di neve. Le dimensioni garantiscono un ottimale galleggiamento anche nelle nevi più profonde.

_ Disponibili anche su Amazon:

 

TSL 325 Ride

Ciaspole tecniche, stabili, con un’ottima trazione grazie ai grip laterali.

Si indossano velocemente e mantengono le regolazioni dello scarpone. Sono dotate di alzatacco che si inserisce con una semplice spinta del bastoncino.

Questo modello, oltre ad avere i sei puntali in acciaio e i ramponcini anteriori, ha le lame dentate laterali che garantiscono un buon grip anche durante i traversi più lunghi.

_ Disponibili anche su Amazon:

 

Ferrino Pinter Special

Pinter è la racchetta da neve che si contraddistingue per le sue dimensioni poco ingombranti, che assicura un eccellente comfort nella camminata, mantenendo comunque un buon galleggiamento in neve fresca.

Dotata di un sistema completo di ramponaggio, la ciaspola Pinter è adatta anche a camminate su pendii inclinati ed è inoltre completa di un innovativo sistema di bloccaggio / sbloccaggio attacco integrato al sistema di alzatacco, tutto azionabile con bastoncino.

_ Disponibili anche su Amazon:

 

Ferrino Pinter Castor

Ciaspole consigliate per pesi leggeri perché nella neve fresca hanno poca tenuta vista la sagomatura della superficie.

Buon rapporto qualità prezzo, facile lo sgancio e aggancio degli scarponcini anche l’alzatacco è comodo da agganciare / sganciare.

_ Disponibili anche su Amazon:

 

Tubbs Flex WLK M24

La racchetta da neve perfetta per iniziare!

In materiale plastico leggero, la superficie è stretta, ideale per neve dura e trasformata dal vento.

La parte posteriore molto flessibile, FlexTail, è in grado assorbire gli urti che possono affaticare il tallone, mantenendo il piede nella sua posizione naturale.

_ Disponibili anche su Amazon:

 

Leggi gli altri articoli su abbigliamento e attrezzature per il trekking

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram –  Facebook – Telegram

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Perché l’abbigliamento per l’outdoor è colorato?

Cos’è il Gore-tex? Le caratteristiche della membrana utilizzata per giacche e scarpe da trekking

Scarponi invernali da montagna: come scegliere quelli giusti