Costiera Amalfitana: da Amalfi a San Lazzaro lungo la Via Maestra

20 marzo 2019 - 19:49

Da Amalfi, dopo la Passeggiata Longfellow, compare il Vallone Cieco (m 101), dove ha inizio l’itinerario lungo la via “Maestra” dei Villaggi, percorso pedonale che collegava i piccoli borghi posti a ponente dell’antica Repubblica Marinara.

Il tratto iniziale segue la strada costiera e incontra la chiesetta della Madonna del Carmine (o del Pino – m 145), riconoscibile dal campanile monoforo che sormonta un passetto.

Pocho oltre troviamo le case di Pastena (m 165), singole unità abitative erette sulle “chiazze” (ampi terrazzamenti) ove sono ben visibili le “macerine”, muretti a secco in pietra locale che sostengono i terreni e le abitazioni.

Si sale a destra lungo i gradoni del Vallone Pomicara (presenza della pomice) con alte mura di recinzione fino a raggiungere la Chiesa di Santa Maria Assunta (205 m) su un paesaggio di incredibile bellezza (singolare fontanella in ceramica).

Si superano le vicine case di Lone (m 210) e si entra per l’abitato di Vettica Minore lungo Via S. Pietro a Dudaro. Fuori sal villaggio inizia una serie di gradoni che, lungo ambienti selvaggi, aspri e severi, arrancano per il ripido pendio.

Alla madonnina si lascia definitivamente la Via Maestra e si guadagna Via S. Caterina; antico collegamento che raggiunge la borgata San. Lazzaro (Agerola – m 650).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garfagnana Trekking: tutte le tappe

La traversata del Gran Sasso

L’incanto delle Dolomiti: l’anello delle Tre Cime di Lavaredo