Da Ferrara alle valli di Argenta

18 marzo 2020 - 9:47

Abbiamo scelto questo percorso perché ci permette di esplorare diversi
aspetti del territorio, e perché fa parte di un progetto più ampio che
collegherà Ferrara a Ravenna, inoltre ripercorre parte della Strada dei
Vini e dei Sapori. Descrizione: partenza in barca dalla darsena in Via
Darsena, di fianco alla barca ristorante. Il servizio è rigorosamente
su prenotazione per un minimo di 5 persone, non necessariamente dello
stesso gruppo. Si parte nella mattinata ma prenotate telefonando a
Marcello Mattioli al 333.58337499. Dalla darsena il percorso segue il
suggestivo Po di Primaro ripercorrendo le antiche vie di comunicazioni
pre-automobile. Arrivo a Marrara da dove si può tornare a Ferrara
ripercorrendo il percorso all’indietro descritto di seguito (km 15,8),
o proseguire fino ad Argenta. Per i puristi la partenza è dalla Piazza
della Cattedrale. Con la cattedrale a sx si imbocca Corso di Porta Reno
fino a Piazza Travaglio. Al semaforo a sx e poi subito a dx nel varco
tra la porta a dx e la testata delle mura a sx. Subito a sx trovate un
cancello con un divieto di circolazione, entrate e percorrete il
tragitto con le mura a sx. Al km 1,9 si lasciano le mura e si percorre
il sentierino a dx. Si attraversa Viale Volano e si gira a sx. Dopo
pochi metri si trova un ponte pedonale a sx che bisogna percorrere. Al
semaforo (km 2,2) a sx si imbocca Via Fabbri. La seguiamo fino alla
rotonda dove proseguiamo dritto in direzione Torre Fossa (km 3,3).
Cominciamo ora a percorrere la strada che affianca il Po di Primaro,
ondulata, piacevole e poco trafficata. Al km 11,9 alla nostra destra
c’è la deviazione per il Santuario della B.V. del Poggetto
(facoltativo). Al km 12,8 si abbandona la strada principale e si
prosegue dritto in direzione Marrara al km 14,4 a sx e al km 17,4 allo
stop a dx. Proseguiamo fino al km 23,5 dove dobbiamo percorrere il
ponte a sx. All’incrocio a t a destra per Molinella e poi ancora dritto
sempre in direzione Molinella. Al km 29,9 si arriva a Traghetto, si
sale sull’argine del Reno a sx e lo si percorre per circa 2 km, fino a
quando si trova l’indicazione di un percorso ciclabile che scende sulla
sinistra. Inizia un percorso molto bello che ci porterà ad Argenta
seguendo l’antico argine del Po di Primaro, ora prosciugato. Alla fine
della discesa si gira a dx davanti a una casa, e dopo circa 1 km si
arriva a una strada asfaltata, che si imbocca a sx verso Consandolo. Al
km 36,5, in corrispondenza di una curva a sx della strada asfaltata si
imbocca una strada sterrata che prosegue diritto, sempre seguendo le
indicazioni per il percorso ciclabile. Dopo 1 km si sbuca su una strada
asfaltata, e dopo circa 300 m inizia un lungo tratto in single-track
immerso nel verde, con continui saliscendi sull’argine che ci porta
fino ai ponti di Argenta (Km 43,8). Variante: Verso Le Valli di Argenta
e Campotto. Qui giriamo a dx sulla strada asfaltata in direzione
Campotto. Dopo 4,7 km a sx troviamo il museo, proseguiamo dritto e,
appena prima del ponte, giriamo a sx percorrendo la strada lungo il
canale (Strada Bastia levante). Al km 7 giriamo a dx in Viale Valle
Santa, dopo 300m saliamo sulla strada dell’argine delle valli.
All’altezza delle palizzate a sx, seguiamo il percorso abbastanza ben
segnalato, unico momento di incertezza al km 12,3 dove bisogna
attraversare il cancello e poi a sx per tornare all’inizio dell’anello.
Sono altri 7 km per tornare sul ponte di Argenta. N.B. Telefonate al
museo prima per sapere se il percorso nell’oasi è fattibile 0532.808058
Attraversiamo la strada asfaltata e continuiamo sulla ciclabile che
scende verso il paese. Alla fine giriamo a sx e allo stop a sx sulla
statale. Dopo 200m giriamo a dx. Dopo un ulteriore chilometro a sx in
Via circonvallazione, la stazione è alla fine della discesa, al km 46,2

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Umbria: trekking lungo la Via del Vino Sagrantino a Montefalco

La Via degli Dei: in cammino tra Bologna e Firenze

Costiera Amalfitana: il Sentiero degli Dei