Emilia: tra autunno e inverno nel Parco del Frignano a Pievepelago

Tra autunno e inverno, in una bella giornata, è ancora possibile andare alla scoperta del Parco del Frignano, tra santuari, borghi medievali e natura selvaggia.

5 dicembre 2022 - 8:00

Parco del Frignano tra autunno e inverno, magia unica

Foreste, montagne, laghi: le mille sorprese dell’appennino emiliano in questo itinerario con partenza da Sant’Annapelago sono infinite, anche quando il freddo sta arrivando.

Il Parco si sviluppa sull’Alto Appennino Modenese con oltre 15mila ettari di estensione.

Si va dai 500 metri sul livello del mare agli oltre 2.000 della vetta del Cimone, il monte più alto dell’Appennino Tosco-Emiliano.

L’ ambiente è naturalisticamente ricco ed estremamente variegato.

Habitat unici, di cui preservare la biodiversità, favoriscono la crescita e la conservazione di specie rare, vegetali e animali.

Torbiere, boschi di faggete con ampie distese di sottobosco, vallette nivali si insediano alle pendici delle montagne più alti, sui quali volteggiano l’aquila reale e altri rapaci.

L’itinerario si sviluppa prevalentemente su strade forestali o vicinali a basso traffico, raggiungendo in poche ore l’abitato di Pievepelago.

L’itinerario: da Sant’Anna Pelago a Pievepelago

Nel tratto centrale, dalla borgata de Le Vaccherecce al Santuario di Monticello, l’itinerario ripercorre la vecchia strada comunale che collegava Sant’Anna Pelago con Pievepelago.

Questa strada oggi si presenta come una mulattiera nel bosco caratterizzata ai lati da lunghi muretti a secco e a tratti dalla pavimentazione originaria.

Al termine di questo tratto appare come d’incanto il Santuario di Monticello.

Edificato a metà dell’Ottocento, che secondo la tradizione venne costruito sul luogo di un’apparizione della Madonna avvenuta nel Seicento.

L’edificio venne più volte rimaneggiato, anche in modo sostanziale, fino ad ottenere l’assetto attuale.

L’ultimo tratto che conduce in paese è caratterizzato da ampie e belle vedute sulla Valle del Pelago.

Compare infine la frazione di Sant’Andrea Pelago sul versante opposto della valle.

 

Informazioni utili

In questa pagina del sito ufficiale del Parco del Frignano si possono trovare moltissimi itinerari adatti ad ogni stagione, descritti nel dettaglio e con mappa.

Il sito del Santuario della Beata Vergine di Monticello

 

 

_ Scopri gli altri itinerari e percorsi in Emilia Romagna

Seguici sui nostri canali social!
Instagram –  Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Con le ciaspole vicino Milano: salita al Rifugio Capanna 2000 sulle Orobie

Emilia Romagna, con le ciaspole nel Parco del Frignano: il Monte Giovo

Trentino, Val Canali: con le ciaspole nella natura incontaminata del Parco Paneveggio