Con le ciaspole vicino Milano: spettacolare salita al Rifugio Alpe Piazza

Le foreste silenziose coperte dalla neve, panorami indimenticabile e un rifugio incastonato tra le montagne: esploriamo un angolo selvaggio di Valtellina al passo lento delle racchette da neve

9 febbraio 2024 - 9:00

Valtellina con le ciaspole: un’esperienza magica sulla neve

Esplorare la Valtellina con le ciaspole è un’esperienza unica.

Questa pittoresca valle, situata nelle Alpi, si rivela in tutto il suo splendore quando si decide di affrontarla al passo lento delle racchette da neve.

Lontano dalle piste da sci affollate, ci si immerge in paesaggi incontaminati e si gode di una tranquillità unica.

L’inverno veste la Valtellina di una magia silenziosa, con le montagne che si ergono maestose e i boschi avvolti da un manto di neve immacolato.

L’uso delle ciaspole aggiunge un elemento di avventura e permette di raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili, aprendo le porte a panorami unici.

Un viaggio nell’essenza pura dell’inverno alpino, una celebrazione della bellezza selvaggia e incontaminata, un regalo per gli appassionati di outdoor nella stagione fredda.

 

Salita panoramica con le ciaspole al Rifugio Alpe Piazza

Da Albaredo per San Marco si prosegue sulla strada provinciale che conduce al Passo San Marco fino al km 15 e si parcheggia dove c’è la deviazione per il Rifugio Alpe Piazza.

Indossate le ciaspole, si imbocca la pista forestale che si snoda sulla sinistra.

Si seguono le indicazioni per il Rifugio Alpe Piazza.

Poco più avanti si prosegue a destra, imboccando un sentiero immerso in un bosco di pini silvestri e faggi.

Appena fuori dal bosco si oltrepassa un dosso prativo che porta ad una serie di piccoli nuclei di baite alpine costruiti uno di seguito all’altro.

Il primo, immerso nei prati di Località Scoccia, si trova a quota m 1450 circa.

Il secondo, a m 1600 circa è denominato Corte Grassa, immediatamente seguito dalle baite di Corte Grande che si raggiungono proseguendo dritti.

Si lascia alle spalle una fontana, della quale, in pieno inverno si intravede solo la sommità in quanto sommersa dalla neve.

A destra la traccia si immerge in un bosco di conifere, ancora più affascinante subito dopo una nevicata.

Si attraversa il bosco pianeggiante per poi raggiungere località Baitridana.

Si procede in leggera salita per pochi metri superando un altro boschetto, fino a raggiungere il Rifugio Alpe Piazza, situato in una conca.

Da qui si può godere del bellissimo panorama della bassa Valtellina incorniciata dalla Alpi Orobie e una porzione del Lago di Como.

Si può rientrare percorrendo in senso inverso l’itinerario percorso all’andata, oppure, gli escursionisti esperti possono optare per il giro ad anello.

Si procede quindi in direzione del Monte Lago percorrendo alcuni saliscendi e seguendo la traccia che prosegue verso destra per ampi pendii.

Giunti in prossimità dell’inizio della cresta del Monte Lago (m 1.950) si volge a destra (ovest) scendendo ad un nuovo nucleo di baite prima e ad un boschetto poi, fino a raggiungere uno spiazzo chiamato La Bianca, a m 1.550 circa.

Da qui si rientra lungo la strada per il Passo San Marco fino a raggiungere il punto di partenza.

 

Informazioni utili

Il Rifugio Alpe Piazza è aperto durante l’inverno nei weekend e nei giorni festivi. Nel sito ufficiale tutte le informazioni utili

 

 

Scopri gli altri itinerari e percorsi in Lombardia

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ciaspole vicino Milano: lo spettacolo dell’Alpe Prabello in Valtellina

Liguria meravigliosa d’inverno, Riviera di Ponente: 5 itinerari vista mare

Valle d’Aosta spettacolare: 6 itinerari panoramici con le ciaspole