Sicilia, trekking vicino Catania: 2 itinerari nel Parco dell’Alcantara

Andiamo alla scoperta dell’Alcantara, il fiume che ha dato vita a gole spettacolari a pochi chilometri da Catania. Un ambiente naturalistico unico, tra cascate e piccoli borghi incantati.

22 settembre 2022 - 8:00

Trekking nel Parco dell’Alcantara: canyon, natura e storia

Il fiume Alcantara ha un fascino unico.

Nel corso dei millenni ha disegnato canyon tra le rocce vulcaniche prodotte da antiche colate laviche, levigate dallo scorrere dell’acqua.

In questo ambiente, che è anche un ecosistema protetto dal Parco, è oggi possibile avventurarsi con molti itinerari di trekking che fanno la gioia degli escursionisti.

1 – Trekking alle Gole dell’Alcantara

L’itinerario tocca molti tra i punti più belli della Valle dell’Alcantara.

Inoltre è possibile personalizzare l’itinerario grazie ai numerosi passaggi che lo collegano alle strade principali, pianificando a propria scelta i tratti da percorrere e la durata dell’escursione.

Si parte dal Ponte di Mitogio proseguendo, si attraversano zone coltivate e boschi, costeggiando frequentemente il fiume.

Si può salire sul fianco del monte Miramare, o scendere sulla riva del fiume in prossimità delle famose Gole di Larderia.

Naturalmente l’attrazione principale sono le Gole di Larderia.

Il percorso è suggestivo spesso i binari della tratta ferroviaria ormai dismessa, che attraversano più volte l’Alcantara su splendidi ponti.

Lungo il fiume si possono incontrare aironi bianchi e cenerini, Martin pescatore e Piro-piro e poi cinciarelle, cinciallegre e merli acquaioli.

 

 

 

2 – Trekking a Castiglione di Sicilia

Si parte dalla Chiesa di San Nicola, si attraversa il Ponte sull’Alcantara, seguendo la statale e prima di giungere al bivio Galluzzo, parte il sentiero per Castiglione di Sicilia.

L’abitato sorge su un’altura a circa 621 metri s.l.m. ed è l’epicentro di numerose borgate-frazioni sui sentieri dei pregiati vini DOC dell’Etna (frazioni di Passopisciaro, Rovittello, Solicchiata, Verzella) ma anche fra le inebrianti fragranze di zagara degli agrumi di Mitogio e Gravà.

In epoca araba la città fu trasformata in una fortezza e sotto le dinastie normanna e sveva divenne città regia.

Nel 1283 divenne feudo del signore Ruggero di Lauria.

E’ sede del Centro di ricerca, formazione ed educazione ambientale sugli ecosistemi fluviali, nei rinnovati locali dell’ex Ospedale San Giovanni.

Dal Ponte San Nicola, sull’Alcantara, si innesta il sentiero che porta alla Cuba Bizantina.

A Castiglione è possibile visitare la Chiesa Madre, di origine normanna, la Chiesa di S. Antonio Abate, del seicento, con cupola goto-bizantina e preziosi intarsi marmorei, e infine la Basilica della Madonna della Catena (sec. XVII).

Informazioni utili

Il sito ufficiale del Parco dell’Alcantara offre una descrizione dettagliata con mappa di tutti gli itinerari, oltre a informazioni di ogni tipo su escursioni, natura ed eventi del parco.

 

 

 

 

_ Scopri gli altri itinerari e percorsi in Sicilia
Seguici sui nostri canali social!
Instagram –  Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sicilia, Agrigento: trekking nella Valle dei Templi tra storia e natura

Pantelleria: anello del Lago Specchio di Venere

Sicilia, trekking vicino Siracusa: Pantalica tra natura e archeologia