Sicilia: il mini arcipelago dello Stagnone

20 maggio 2018 - 20:12

Una manciata di isolette – Santa Maria, Schola e Mozia – insieme all’Isola Lunga formano una barriera di protezione dal mare aperto. Scopriamole grazie alla canoa.

Il mini arcipelago dello Stagnone, compreso tra Capo San Teodoro e Capo Boeo o Lilibeo, si può raggiungere lungo un percorso via mare che racconta una storia affascinante.

È possibile noleggiare la canoa in loco, sia presso gli imbarcaderi dai quali partono i battellini per Mozia, sia in centri di noleggio vicini.

Prima tappa è l’Isola di Mozia, di proprietà privata: per sbarcare bisogna pagare il biglietto d’ingresso. Modica cifra per ammirare le tante testimonianze archeologiche che l’isola e il suo Museo offrono.

Seconda tappa è l’Isola di Santa Maria, anch’essa di proprietà privata, nel quale un piccolo boschetto rappresenta una suggestiva oasi di fresco nel mezzo dello specchio di acqua calda e salmastra.

Si giunge quindi all’Isola Lunga, che si potrà costeggiare, stando però attenti a non restare incagliati nei banchi di posidonia, i quali coprono gran parte dei fondali della laguna.

Infine, lungo la strada del ritorno, s’incontra la piccola isoletta della Scola, che una leggenda vuole che fossa sede di una scuola filosofica. Si ritorna al punto di partenza, con la consapevolezza di aver vissuto un’esperienza indimenticabile.

Testo di Antonio Filippi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garfagnana Trekking: tutte le tappe

La traversata del Gran Sasso

L’incanto delle Dolomiti: l’anello delle Tre Cime di Lavaredo