Toscana, meravigliosa primavera: trekking al Santuario de La Verna

Il Santuario de La Verna è un luogo affascinante di silenzio e spiritualità, legato alla vita di Francesco d'Assisi che, secondo la tradizione, vi ottenne le stigmate. Camminiamo in primavera tra foreste silenziose e pareti di roccia per un trekking indimenticabile

10 aprile 2024 - 14:00

Primavera nelle Foreste Casentinesi: la magia del Santuario de La Verna

Camminare al Santuario della Verna, legato alla memoria di Francesco d’Assisi, regala un’esperienza di bellezza e spiritualità senza pari.

Immerso nella natura rigogliosa delle Foreste Casentinesi, il santuario incanta i visitatori con i suoi sentieri tortuosi che si aprono tra alberi millenari e panorami unici.

In questa stagione, la vita rinasce e si fa sentire: nel canto degli uccelli e nel profumo dei fiori lungo i sentieri.

Il verde intenso delle fronde contrasta con i colori vivaci dei fiori selvatici, creando uno spettacolo visivo indimenticabile.

La camminata verso il santuario offre momenti di riflessione e contemplazione, consentendo ai visitatori di immergersi nella propria spiritualità e di connettersi con la natura circostante.

Giunti alla meta, la maestosità del santuario, incastonato tra le rocce e circondato da una cornice naturale, lascia senza fiato.

Nel Santuario è anche possibile pernottare, per vivere appieno questa esperienza di spiritualità e cammino nella natura.

 

 

Trekking al Santuario de La Verna tra foreste, storia e spiritualità

Ci sono varie possibilità per raggiungere il Santuario, noi scegliamo quella il sentiero che parte dal lato toscano a Chiusi della Verna, un bellissimo borgo medievale.

Si seguono le indicazioni per il  ristorante ‘Da Giovanna’, da dove parte il sentiero 50.

Ci si addentra ben presto nel Bosco delle Fate, un luogo magico popolato da curiose statuette nascoste tra la vegetazione.

Superata una strettoia tra le rocce e un cancello in legno, si entra nel cuore della foresta.

Tra maestosi faggi e rocce ricoperte di muschio non si fa fatica a immaginare Francesco muoversi nel silenzio e nella spiritualità di questi ambienti unici.

Si giunge poi ad un bivio con il sentiero 51: si può scegliere di proseguire direttamente per il Santuario oppure deviare per il sentiero 51, immergendoci ulteriormente nell’atmosfera incantata della Foresta Sacra.

Dopo circa venti minuti, si raggiunge la Cappellina, segno che siamo ormai prossimi al Santuario della Verna.

All’ingresso del Santuario appare la statua di San Francesco che, secondo la tradizione, avrebbe ricevuto le stimmate proprio qui nel 1224.

Visitiamo le cappelle del santuario, immergendoci completamente nella storia e nella spiritualità di un luogo così affascinante.

 

Informazioni Utili

Nel Santuario de La Verna è possibile pernottare anche per più notti, grazie al servizio di Foresteria.

In questa pagina tutte le informazioni e i prezzi del servizio di pensione completa e mezza pensione.
I bambini da 0 a 3 anni non pagano, quelli dai 4 ai 10 anni usufruiscono di uno sconto del 30%.

Per i pellegrini che percorrono a piedi il sentiero sulle orme di San Francesco è inoltre prevista un’accoglienza più semplice, per una notte, a prezzo ridotto: in questa pagina tutte le informazioni.

Tutte le altre informazioni generali nella homepage ufficiale del Santuario

 

Informazioni utili

Se volete saperne di più riguardo questo suggestivo percorso allora potete dare un occhio a questa pagina.

 

_ Scopri gli altri itinerari e percorsi in Toscana

 

Seguici sui nostri canali social! 
Instagram –  Facebook – Telegram

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Grande sentiero Walser, 800 km di meraviglia tra Piemonte e Valle d’Aosta

Trentino in primavera: 9 itinerari panoramici facili e per famiglie

Valle d’Aosta, 5 splendidi itinerari da percorrere in primavera