Foliage d’autunno vicino Roma: 6 meravigliosi itinerari nel Lazio

Foreste Patrimonio dell'Umanità, mausolei e castelli immersi nei boschi, tutti i colori e le sfumature dell'autunno: 6 itinerari per scoprire la meraviglia del foliage a pochi chilometri da Roma

23 novembre 2023 - 10:00

Foliage d’autunno vicino Roma: trekking alla scoperta della magia dei boschi

L’autunno veste  i boschi e le foreste di colori indimenticabili.

L’arancio, il rosso e il marrone delle foglie sugli alberi, e poi quelle cadute in terra a formare un tappeto meraviglioso.

Uno spettacolo cromatico noto come foliage, per descrivere la magnifica variazione dei colori delle foglie durante questa stagione.

Spostandosi di pochi chilometri dal centro di Roma, è possibile immergersi in un universo magico, lontano dal rumore della città.

Ecco 6 luoghi ed itinerari meravigliosi da non perdere, per ammirare il foliage d’autunno a pochi chilometri dal Colosseo.

1 – Monte Cimino e le grandi faggete: paradiso d’autunno in un Patrimonio Unesco

Il Monte Cimino è la cima più alta della provincia di Viterbo, è un luogo unico per ammirare il foliage nel Lazio.

La sua faggeta si estende per circa 50 ettari ed è una delle più maestose d’Europa, con faggi secolari tra i più alti del continente.

Non a caso è stata riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale Naturale dell’Umanità.

In autunno, il contrasto tra il verde del muschio sui tronchi e i colori caldi delle foglie regala un ambiente indimenticabile.

La faggeta riserva un’altra sorpresa: il Sasso Menicante, un grande masso di trachite che oscilla con una semplice leva.

Già gli antichi Romani furono estasiati dal luogo. Plinio il Vecchio lo definì un Naturae Miraculum, un miracolo della natura.

La pagina dedicata dalla Pro Loco di Soriano alla Faggeta del Monte Cimino con tutte le info e i contatti

 

2 – Forca d’Acero: la magia dell’autunno, tra storia e natura

Situata al confine tra il Lazio e l’Abruzzo, Forca d’Acero è un’angolo di natura unico, celebre per lo spettacolo del foliage.

Si tratta di un  valico appenninico che collega i comuni di San Donato Val di Comino e Opi.

Considerato uno dei luoghi più suggestivi d’Italia per il foliage, fu testimone di epiche battaglie tra briganti e piemontesi.

Oggi è un ambiente protetto dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e habitat ideale per specie come il lupo appenninico e l’orso bruno marsicano.

Numerosi sentieri offrono la possibilità di immergersi nella tranquillità di questo luogo, tra cui il Pianoro di Campo Lungo circondato da boschi densi e una meravigliosa faggeta secolare vicino a Monte Tranquillo.

L’associazione Il Bel Sentiero, in collaborazione con il Parco Nazionale d’Abruzzo, ha in programma diversi trekking per ammirare il foliage a Forca d’Acero

3 – Monti Simbruini: la natura selvaggia si colora di meraviglia

I Monti Simbruini, con le loro estese faggete e pianori carsici, diventano un luogo magico per il foliage d’autunno nel Lazio, a pochi chilometri da Roma.

I luoghi migliori per godere dei magnifici colori autunnali sono le faggete secolari di Monte Autore e Camposecco, dove il paesaggio si colora di tutte le sfumature del giallo, dell’arancio e del rosso, contrastando con il verde delle conifere e il blu del cielo.

L’autunno offre un altro regalo: l’opportunità di ascoltare il bramito del cervo.

In questa pagina i trekking alla scoperta del foliage organizzati dal Parco dei Monti Simbruini

4 – Monti Aurunci: autunno con vista sul Mediterraneo

I Monti Aurunci, situati nella parte meridionale del Lazio, sono un gruppo montuoso con vista imperdibile sul Mar Tirreno.

Si può ammirare il Golfo di Napoli, la Riviera di Ulisse, Terracina e il Promontorio del Circeo. Le zone migliori per ammirare il foliage in autunno sono Canale e Monte Faggeto.

La faggeta di Canale offre un ambiente da favola, con rami intrecciati che sembrano proteggere il cammino nel bosco e panorami spettacolari.

Monte Faggeto, ospita un ambiente più vario con carpini, aceri e faggi, creando un tappeto multicolore di foglie in autunno.

In questa pagina tutti i sentieri con GPX del Parco dei Monti Aurunci, compresi quelli del Monte Faggeto

5 – Terminillo, in autunno la montagna di Roma diventa spettacolare

Il Monte Terminillo, con i suoi 2217 metri di altezza, è la cima più alta nella regione del Reatino ed è per definizione la montagna di Roma.

Di roma e dei romani, non solo quelli contemporanei che la frequentano nei weekend, ma anche di quelli antichi, che praticavano la caccia, il pascolo e la raccolta di legna.

In autunno i boschi del Terminillo si colorano di rosso ed arancione, regalando uno spettacolare contrasto con le rocce della montagna.

Un ambiente unico, da esplorare a piedi in uno dei tanti itinerari di trekking, godendo delle mille sfumature degli alberi e del silenzio della natura a pochi chilometri da Roma.

L’Associazione Scopri la Sabina dedica questa pagina agli itinerari di trekking sul Terminillo

6 – Bosco del Sasseto: la magia dell’autunno e il fascino della storia

Il Bosco del Sasseto è un gioiello unico in provincia di Viterbo.

Alberi antichi dal tronco nodoso e rami intrecciati, fiori di sottobosco e un mausoleo gotico fanno immergere in una vera fiaba.

In autunno, il bosco si veste dei colori magnifici del foliage, rendendo una camminata nel Bosco un’esperienza indimenticabile.

Il bosco si trovo sotto il Castello di Torre Alfina, un incantevole borgo da visitare a piedi.

Il mauseoleo custodisce le spoglie di Edoardo Cahen, un banchiere belga che s’innamorò a tal punto del Sasseto da voler trasferirsi nella vicina Torre Alfina.

Qui acquistò e ristrutturò il Castello e fece costruire nel bosco un labirinto di sentieri.

In questa pagina del Comune di Acquapendente tutte le informazioni pratiche per visitare il Bosco del Sasseto

 

 

 

_ Scopri gli altri itinerari e percorsi nel Lazio

 

Seguici sui nostri canali social!
Instagram – Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trekking a Roma: esplorare la natura e sperimentare l’avventura

Trekking vicino Firenze tra autunno e inverno: la meravigliosa Val di Pesa

Piemonte, Via del Mercato: cammino di fine autunno in Svizzera