Piemonte, trekking panoramico in Val Susa: salita al Rifugio Scarfiotti

Camminiamo al fresco del Rifugio Scarfiotti, in alta Val Susa: fondato nel 1927 ha ospitato escursionisti e alpinisti provenienti da tutto il mondo in un ambiente spettacolare, tra vette maestose e panorami unici.

13 luglio 2023 - 8:00

Trekking al fresco delle Alpi della Val Susa: il celebre Rifugio Scarfiotti

L’alta Val Susa d’estate è un paradiso per gli amanti del trekking, e il percorso che conduce al Rifugio Scarfiotti è un viaggio nella bellezza incontaminata delle sue montagne.

Valli rigogliose, boschi secolari e panorami unici: l’ambiente selvaggio e incontaminato cattura i sensi.

Offre una fuga dalla frenesia della vita quotidiana e dal caldo estivo.

Il trekking al Rifugio Scarfiotti è un’esperienza che ricarica lo spirito.

Permette di riscoprire la meraviglia della natura, un momento di connessione profonda con l’ambiente circostante.

Di proprietà del CAI di Torino, fu costruito nel 1924 e rimodernato.

Rappresenta la base ideale per ascensioni ai 3376 metri della Rognosa d’Etiache.

 

L’itinerario: salita con vista al fresco del Rifugio Scarfiotti

Si lascia a destra la deviazione e si procede lungo il solco vallivo in direzione dell’aguzza Pierre Menue (m 3505).

Dopo una serie di tornanti si affronta un traverso in piano, inizialmente tra i larici.

Superato il bivio per la pista Decauville (a destra), il percorso a mezza costa s’inoltra appena nel vallone d’Almiane e quindi taglia un pendio erboso.

Oltrepassata la zona prativa si rientra nel bosco e ad un bivio si tiene la destra: si percorre il lato orientale del Lago di Rochemolles, oltre il quale si entra nell’alto vallone omonimo.

Giunti in prossimità di una cappelletta, si trascura un bivio a sinistra e si continua in direzione Est: affrontati alcuni tornanti si avvista il Rifugio Scarfiotti.

Lasciato sulla destra il tratturo per il Colle Sommeiller, si costeggia uno splendido laghetto.

 

Informazioni pratiche

Il sito ufficiale del Rifugio Scarfiotti, oltreché indicare tutte le modalità di accesso e prenotazione della struttura, è ricco di informazioni utili, suggerimenti e descrizioni per itinerari di trekking  a partire dal rifugio.

Il rifugio è aperto tutta l’estate fino a circa metà settembre.

Si può anche raggiungere in auto con una tortuosa strada sterrata.

Da Rochemolles uno sterrato (lato Est della conca) raggiunge un ripiano erboso dove si trovano numerose baite e il bivio per il vallone di Valfredda/Grange Mouchecuite (indicazioni verticali).

 

 

Scopri gli altri itinerari e percorsi in Piemonte

 

Seguici sui nostri canali social! 
Instagram –  Facebook – Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Piemonte in primavera, trekking con vista sul Lago Maggiore

Piemonte in primavera: 5 indimenticabili itinerari tra natura e borghi

Piemonte, arriva la primavera: trekking nella meraviglia del Lago Mergozzo