La Montagna Grande

18 marzo 2020 - 9:39

il tema dell’escursione è
naturalistico. Il sentiero inizia dal parcheggio di Sibà alta nei pressi del
panello d’insieme da una quota di 450
m e si sviluppa all’interno della pineta fino ad
arrivare in cima alla Montagna grande ad una quoto di 836 m.

Una volta in cima si rimane
stupiti dal verde rigoglioso che ricopre l’intera montagna anche nei periodi
più caldi dell’anno.
Dall’alto dei suoi 836 m riesce a trattenere le nuvole cariche di
umidità e sfruttarne il loro contenuto in acqua.
Particolari sono alcune rare
formazioni licheniche sintomo anche di un ambiente incontaminato.

Una volta in cima affacciati
sul belvedere si fa visita alla Grotta dei Briganti. L’escursione riprende in
discesa in direzione Cuddia di Mida passando per il laghetto artificiale.

Cuddia di Mida rappresenta
una delle stazioni dove si possono ammirare le Favare fenomeno di
vulcanismo secondario.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, Valdelsa: trekking da San Gimignano a Castelvecchio, tra natura e storia

Piemonte, trekking nel Monferrato: Borgomale tra i colori e sapori d’autunno

Trentino, Stelvio Val di Rabbi: trekking alla scalinata dei larici monumentali