Le Valli Valdesi – Il forte di Fenestrelle

20 maggio 2018 - 20:23

Il celebre forte Fenestrelle dal borgo si innalza per 635 metri di dislivello di muraglia, con la scala coperta più alta d’Europa.

Il percorso lungo il Forte di Fenestrelle è interamente e obbligatoriamente guidato. Sarebbe impensabile districarsi nell’immenso forte senza l’ausilio di una guida.

La prenotazione è obbligatoria e vista la durata dell’itinerario le partenze si effettuano alle ore 8.00 circa. Esiste anche la possibilità di percorrere solo una parte del tragitto e visitare in modo più approfondito il forte San Carlo analizzando la storia e la cultura della valle; in questo caso la durata dell’’tinerario si riduce a 3 ore circa.

Si parte dall’immensa Piazza d’Armi su cui si affaccia lo splendido palazzo del Governatore e si sale verso i Quartieri per truppa e forzati divisi su tre livelli, visitandone gli interni. Si prosegue su un tratto a zig-zag che costeggia le mura e una parte della celebre “scala coperta” fino al forte Tre Denti e successivamente alla Garitta del Diavolo (m 1450), splendido punto panoramico sulla val Chisone.

Si prosegue sulla “scala reale” voluta da Carlo Emanuele III che corre affiancata alla scala coperta; lunga 2 chilometri è interamente lastricata e fornita di parapetti per fucilieri. Superate le ridotte di S. Barbara e delle Porte, si giunge al forte Delle Valli (m 1800) con le sue tre ridotte separate da due coppie di ponti a caponiera e si visitano minuziosamente i suoi interni.

A questo punto si esce dalle mura e si percorre in discesa, in mezzo ad un fitto bosco di pini, la strada dei cannoni fino a ritornare al forte San Carlo dove si possono visitare il palazzo del Governatore, la chiesa e il Padiglione degli ufficiali che comprende anche la prigione di stato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Cammino dei Briganti: un trekking ad anello tra Lazio e Abruzzo

Trekking alle Cinque Terre: il sentiero da Riomaggiore a Monterosso al Mare

Monte Cusna: la vetta più alto del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano