Novese: Il Monte Cavalmurone e il Legnà

20 maggio 2018 - 14:31

Sulle tracce dei “Campionissimi”

Con il volto segnato dallo sforzo, due uomini pedalavano lungo una ripida salita sulle colline di Novi: la competizione non permetteva di rilassarsi eppure entrambi sapevano che, nel momento del bisogno, l’uno avrebbe aiutato l’altro secondo le regole di uno sport sincero e virtuoso come il ciclismo.

Due grandi come Fausto Coppi e Costante Girardengo percorrevano le strade del novese per i loro quotidiani allenamenti; i due campioni sono infatti figli di questa terra generosa, che ha segnato il loro carattere semplice e sincero. Chi viene a Novi può rendere omaggio a queste due importanti figure dello sport nazionale visitando il Museo dei Campionissimi.

A pochi chilometri dalla terra dei ciclisti, ammorbidita dalle dolci alture che, procedendo verso il mare, lasciano spazio a monti più alti e salite più irte, c’è una vetta che si incastra nel punto in cui convergono Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Liguria.

 

Il monte Cavalmurone e il monte Legnà

Cavalmurone e Legnà sono cime tondeggianti caratterizzate da dolci praterie sommitali. Offrono un ampio panorama sulle vette più note della zona (Ebro, Carmo, Alfeo, Lesima e Antola), appartenenti a quattro diverse regioni (Piemonte, Emilia, Lombardia e Liguria). Splendide, in particolar modo, le fioriture primaverili.

Dal parcheggio si segue lo sterrato privo di segnaletica; percorsi pochi metri ci si imbatte nel sentiero 103 proveniente da destra: si prosegue lungo il tratturo che ci accompagnerà fino alle vette nord e sud del Cavalmurone prima (raggiungibili con breve deviazione su traccia di sentiero) e del Legnà dopo.

Quest’ultimo, sormontato da una croce, è separato dal Cavalmurone da un profondo avvallamento, oltre il quale si supera un tratto in costa prima di tornare sul crestone erboso; presto si lascia a sinistra il tratturo che scende verso il Poggio Rondino e si sale lungo il crinale, seguendo una recinzione per il bestiame, fino alla vetta del Legnà.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Cammino dei Briganti: un trekking ad anello tra Lazio e Abruzzo

Trekking alle Cinque Terre: il sentiero da Riomaggiore a Monterosso al Mare

Monte Cusna: la vetta più alto del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano