Prati di Logarghena

18 marzo 2020 - 9:40

Dal Trek&Bike Hotel Cà del Moro si segue la comunale per Pontremoli, arrivati, dopo circa 1 km, davanti ad un semaforo, si gira a sx, si attraversano i due ponti che delimitano il centro storico della città e si incontra la S.S. n° 62 della Cisa. Si prosegue in direzione “ Costa “, seguendo le indicazioni per CERETOLI ( 440 s.l.m. ).

Attraversato Cretoli, dopo 300 mt. , troverete il primo tratto sterrato che si può dividere, per comodità, in due parti: la prima fino alla località CAMPODONE ( 500 s.l.m. ) e la seconda fino a DOBBIANA ( 525 s.l.m. ). Il primo tratto non presenta pendenze impegnative, nei suoi 1500 mt. la strada sale di 55 mt per una pendenza media del 3.6 %.

Nel secondo tratto, sempre sterrato, che porta al paese di Dobbiana in 1400 mt si sale di soli 25 mt, anche perché un tratto di 400 mt è pura discesa. Arrivati a Dobbiana dobbiamo percorrere 400 mt di strada asfaltata, prima di incontrare sulla sx la sterrata che ci porterà fino ai Prati di Logarghena. Questo tratto completamente immerso nel bosco, ci condurrà dai 532 mt s.l.m. ai 920 mt di Logarghena; la pendenza media è quasi del 7%, con punte che arrivano fino al 10%. All’uscita dal bosco capirete di essere arrivati in Logarghena per l’inconfondibile profumo emanato dalle faggete e dalle giunchiglie.

Arrivati alla strada principale svolterete a sx fino ad arrivare al “ Monumento “, situato in prossimità del bivio per il RIFUGIO MATTEI ( 980 s.l.m. ). Vi rimangono ora solo 1700 mt per arrivare al rifugio e godervi il panorama, ma prima dovrete affrontare l’ultimo e più impegnativo tratto del percorso, il fondo sconnesso e la forte pendenza vi metteranno alla prova! oppure possono farvi scendere di sella! Alla fine di questa rampa avvisterete il rifugio e dai prati circostanti potrete ammirare lo splendido panorama.

Per il rientro a Pontremoli solita prudenza, casco ben allacciato e buon divertimento

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toscana, Valdelsa: trekking da San Gimignano a Castelvecchio, tra natura e storia

Piemonte, trekking nel Monferrato: Borgomale tra i colori e sapori d’autunno

Trentino, Stelvio Val di Rabbi: trekking alla scalinata dei larici monumentali