Val Chiusella – Il Sentiero delle Anime

20 maggio 2018 - 20:23

In Val Chiusella il “Sénter dj ànime” accompagna l’escursionista alla scoperta di figure antropomorfe, cruciformi e coppelle che si trovano incise su affioramenti rocciosi lungo il percorso, al “Pian dij Crus” e la “Roc dij Crus”.

Da piazza Cavour si segue il viottolo indicato da cartelli (rifugio e palestra di roccia); dopo breve si lascia l’asfalto per un antico selciato che sale tra noccioleti e castagni. In questo tratto si trova il primo dei dieci cartelli che segnalano la presenza di incisioni rupestri.

Dopo una breve ma dura salita, si lascia sulla destra il sentiero 7 per il rifugio Chiaromonte e si segue quello che a mezza costa porta al rifugio Bruno Piazza (m 1050/0.45 ore). Nei pressi si trova una palestra di roccia conosciuta dagli appassionati di tutta Europa (17 settori con più di 260 vie, dai monotiri alle vie dei 100 metri) e una recente palestra di roccia creata appositamente per bambini.

Oltrepassato il rifugio, inizia il vero e proprio Sénter dj ànime. Il tracciato prosegue con una pendenza graduale, è ben indicato da segni bianco rossi e cartelli, in parte selciato e in parte scalinato sulla roccia. È affacciato sulla vallata con la vista, di fronte, delle alte montagne che precedono il gruppo del Gran Paradiso.

L’ultima delle incisioni rupestri si trova nella borgata Cappia. Da qui si può tornare indietro per il sentiero appena percorso oppure, a scelta, proseguire il sentiero che scende fino a Fondo (m 1074), borgata che, come suggerisce il nome, si trova al fondo della carrozzabile della Valchiusella. Da qui il ritorno sui 6 chilometri di strada asfaltata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La traversata del Gran Sasso

L’incanto delle Dolomiti: l’anello delle Tre Cime di Lavaredo

Dolomiti: Cima Rosetta e traversata delle Pale di San Martino