Val di Chiana – La perla del Rinascimento

18 marzo 2020 - 0:22

La strada, percorribile a piedi o in mountain bike, è indicata da una
palina segnaletica posta sulla Ss. 146 con l’inequivocabile indicazione
verso San Biagio.

Dopo essersi soffermati presso la chiesa, si sale in
direzione della città umanistica del Cinquecento. Montepulciano, centro
conosciuto per la qualità dei suoi vini, è un eccellente trait d’union
tra le alture delle Valli d’Orcia, dell’Ombrone, del M. Amiata e del
Cetona.

Infatti, dalla Torre del Palazzo Comunale si gode di un panorama
mozzafiato: ad est si scorgono le sorgenti idrominerali curative di
Chianciano Terme, i laghetti di Montepulciano e di Chiusi, mentre
guardando a nord-ovest si contempla la cerchia di mura trecentesche di
Buonconvento, la mastodontica Rocca di Montalcino – vicino c’è una delle
più suggestive chiese romaniche della Toscana, l’Abbazia di Sant’Antimo
– la solitaria Abbazia di Monte Oliveto Maggiore immersa nel paesaggio
“cretese” e, infine, Pienza che rappresenta uno dei centri storici più
ricchi d’arte in Italia, città resa celebre dal papa umanista Pio II.

Ammirate le bianche e dolci colline argillose, possiamo scendere dalla
torre e visitare le opere d’arte di Montepulciano, da molti considerata
“la perla del Rinascimento”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valle d’Aosta selvaggia: trekking al Lago di Lolair in Valgrisenche

Santa Severa: trekking sul mare etrusco alla scoperta dell’antica Pyrgi

Ciclabile “Sulle tracce degli Etruschi”: dall’Adriatico al Tirreno sulle tracce dell’antica civiltà