Val Formazza: Blinnenhorn

20 maggio 2019 - 16:04

Il Blinnenhorn (Corno Ceco) deve il suo nome al fatto che è difficilmente visibile dalla bassa valle.

Per contro dalla sua sommità la visuale è straordinaria, non solo sulle montagne dell’Ossola, ma anche su quelle della vicina Svizzera e, in particolare, del Bernese.

Dal parcheggio del Lago di Morasco si sale ripidamente nel canalone del Sabbione sino a un rifugetto in pietra.

Volendo è possibile salire al Rifugio Busto (30 minuti), tagliando a destra su ripido sentiero.

Si risale, invece, il pendio sino al Rifugio Cesare Mores e, scendendo alla diga del Sabbione che si attraversa, si giunge sull’altra sponda dell’omonimo lago.

D’ora in avanti non ci sono più tracce degli impianti dell’Enel e il paesaggio diviene sempre più spettacolare e selvaggio, con i caratteri tipici dell’alta quota. A monte domina la mole della Punta d’Arbola, con il ghiacciaio del Sabbione che degrada lentamente verso le acque del lago.

Proseguendo in leggera salita si costeggia il lago, giungendo al Rifugio Claudio e Bruno (m 2731), situato ai piedi delle masse glaciali della Punta del Sabbione (m 3182) e dell’Arbola (m 3235).

Il mattino seguente si prende il sentiero per il Rifugio Tre A, abbandonandolo quasi subito, per deviare ripidamente sulla sinistra.

Si prosegue per sfasciumi e morene, sino a lambire il ghiacciaio, attraversandolo in alcuni brevi tratti (ramponi a inizio stagione).

Su tratti di neve, ghiaccio e roccia si prosegue sino all’ultimo intaglio dove tracce di sentiero conducono alla vetta del Blinnenhorn (in caso di neve può essere utile una piccozza).

Punti di appoggio

Rifugio Cesare Mores (m 2505) / privato / Tel. 0324.63067 / 26 posti letto

Rifugio Claudio e Bruno (m 2731) / privato / Tel. 0546.662703 Cell 347.9058659 / 90 posti letto

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Cammino dei Briganti: un trekking ad anello tra Lazio e Abruzzo

Trekking alle Cinque Terre: il sentiero da Riomaggiore a Monterosso al Mare

Monte Cusna: la vetta più alto del Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano