Val Formazza: Passo del Gries

20 maggio 2019 - 16:04

Percorso dai Walser nel Medioevo e da Wagner nel 1852, il passo del Gries si presenta come una larga sella, irregolare per i detriti morenici

Ampio il panorama sulla punta d’Arbola, sul Griessee e sul ghiacciaio del Blinnenhorn.

In zona si produce il Bettelmatt, pregiato formaggio dell’Ossola.

span style=”font-size: medium;”>Dal colmo della diga si segue lo sterrato che costeggia il lago, al termine del quale si imbocca una carrareccia che si stacca a destra e sale all’Alpe Bettelmatt, luogo di produzione del pregiato formaggio.

Prossimi all’alpeggio, si scende di una decina di metri verso il ripiano (malghe a sinistra).

Si attraversa il pianoro, seguendo prima un tratturo e dopo il sentiero per il passo di Gries, che si stacca a destra ben segnalato (indicazioni verticali e tacche biancorosse). Il tracciato attraversa un torrente, giunge alla base di una scarpata e la risale deciso.

Superato un secondo rio (canyon), il tracciato si fa più ripido e affronta in modo diretto l’erboso pendio sud della punta del Gries. Quasi improvvisamente si sbuca in vista della cappella-rifugio e del passo, individuato da un monumento in pietra.
Punti d’appoggio

Al passo si trova una piccola cappella-rifugio con 3 posti letto (di solito aperta)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monte Cusna: il gigante buono del Parco

La Pista ciclabile dell’Adige: Trento – Rovereto – Borghetto

Passeggiata al Lago di Braies