Puglia, Valle D’Itria da Vivere

18 marzo 2020 - 2:10

Alla scoperta della Murgia dei Trulli

Le vie di campagna che si inoltrano nell’agro di Martina Franca, Locorotondo e Cisternino segnano la direzione per chi vuole conoscere il volto genuino di uno dei più affascinanti territori pugliesi. Grazie al progetto realizzato dal Gal Valle d’Itria oggi queste stradine sono divenute una rete di percorsi pensati per chi ama l’escursionismo a piedi e le due ruote.

Non ci sono sentieri in Valle d’Itria. È una questione di proporzioni e armonie: l’ampia vallata carsica che occupa la parte meridionale dell’altopiano delle Murge, a cavallo fra le province di Bari, Brindisi e Taranto, è un luogo di grandi spazi, le sue dolci colline e i suoi ampi pianori non sono fatti per essere incisi da tracce anguste, che obbligano a camminare in fila indiana.

Testo e foto:
Serafino Ripamonti e archivio TREKKING&Outdoor

Serafino Ripamonti ci porta in Puglia, per raccontarci ambienti e paesaggi delle Valle d’Itria. Una terra ricca di una storia secolare fatti di opere dell’uomo e dell’influenza della natrua, testimoniata dai Trulli di Alberobello  e dal fresco vino bianco figlio delle viti di Locorotondo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le Guide Ambientali chiedono che il trekking fuori comune sia consentito anche in zona arancione

Un patto di territorio per un Terminillo sostenibile

Inquinamento dei fiumi: solo il 14% si salva dai danni dell’uomo