#IoCamminoInItalia: per la ripartenza del turismo slow

7 maggio 2020 - 8:34

Un progetto che coinvolge operatori ed esperti del mondo del turismo lento e attivo. Sono oltre 50 le realtà che si sono unite per  rilanciare i cammini e il turismo sostenibile in Italia, in vista della ripartenza del mondo dei viaggi e del turismo.

Io Cammino in Italia” questo lo slogan ideato per promuovere l’iniziativa, che si pone l’obiettivo di dare definitivo rilancio ad un turismo che sia sostenibile e, oltretutto, compatibile con il mondo nuovo che uscirà dall’emergenza coronavirus.

Un mondo che dovrà mettere al centro un nuovo concetto di viaggio e turismo, radicalmente opposto all’idea di massa e affollamento, affine invece ai concetti di esperienza, lentezza e conoscenza delle aree interne e naturali.

Questo movimento è nato all’inizio di Marzo, quando l’emergenza Coronavirus era nella sua fase più critica e si iniziava a ragionare sulle sue conseguenze per tutto il mondo del turismo.

Hanno aderito associazioni, tour operator, guide, gestori di rifugi, autori di guide ed esperti di  turismo lento che si stanno impegnando per pianificare il rilancio dei cammini e del turismo sostenibile, coinvolgendo enti ed istituzioni per dare il via ad un piano concreto e coordinato.

Le prime importanti iniziative

Per il lancio dell’iniziativa è stato creato un video che trasmette lo spirito dell’iniziativa, legato alla scoperta di luoghi, delle tradizioni e della cultura di quell’Italia ancora oggi definita “minore” ma che è uno scrigno di inesauribile bellezza.

L’obiettivo di questa campagna promozionale è valorizzare la cultura dei cammini, cercando di trasmettere a sempre più persone i valori e i benefici del turismo lento e sostenibile, spingendole magari ad intraprendere un proprio cammino personale di scoperta e conoscenza.

Il turismo lento è una straordinaria opportunità per riscoprire i borghi, la natura e la cultura del nostro paese, questo è il punto di partenza dell’azione di IO CAMMINO IN ITALIA. La consapevolezza che il benessere dell’individuo e della società passi anche  dalla riscoperta di tradizioni e territori che hanno mantenuto la loro autenticità.

In questo primo mese di attività si sono già raggiunti importanti risultati. Primo fra tutti una videoconferenza con la dott.ssa Lorenza Bonaccorsi, Sottosegretaria di Stato del Ministero per i Beni Culturali con delega al turismo, con l’obiettivo di stilare un documento che fornisca pareri e consigli sui protocolli da adottare al momento della ripartenza del mondo del turismo.

Per seguire questa iniziativa ci si può iscrivere al gruppo Facebook  o seguire la pagina ufficiale

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il Sentiero dei Parchi: un cammino attraverso le aree naturali italiane

Svolta in Cina: stop al macello di cani e gatti

Le Marche in cammino: le guide promuovono il turismo slow