Caldo e siccità: temperature record sul Monte Rosa

Il caldo torrido ha raggiunto anche la vetta del Monte Rosa. Sul versante valdostano della montagna la quota dello zero termico ha raggiunto i 4.800 metri e le temperature diurne hanno toccato i 6°C

19 luglio 2022 - 15:47

Sulla vetta di Punta Gniffetti, sul Monte Rosa a circa a 4556 metri di quota, la stazione meteo di Capanna Margherita – la più alta d’Europa – ha fatto registrare temperature record.

Lo zero termico è a 4800 metri, mentre la colonnina di mercurio sulla vetta del Rosa é scesa poco sotto la soglia dello zero (-0.4°C) nella notte, mentre durante il giorno la temperatura massima ha raggiunto i 6,7°C, un valore senza precedenti.

Caldo intenso e persistente sul Monte Rosa

Il Monte Rosa è la seconda montagna più alta delle Alpi dopo il Monte Bianco. Mentre oggi lo zero termico ha raggiunto i 4.800 metri di quota, fino a pochi anni fa la quota media estiva era stabile tra i 3.200 e i 3.500 metri, al di sopra dei quali si trovavano nevi perenni e ghiacciai.

Nei prossimi giorni, secondo Arpa Piemonte, lo zero termico si assesterà tra i 4.400 e i 4.500 metri, per risalire nella giornata di giovedì fino ai 4.700 metri.

Il picco del caldo

In questa prima parte d’estate le ondate di calore si sono susseguite quasi senza soluzione di continuità. Le temperature torride portate dall’anticiclone africano non accennano a calare, ma il peggio deve ancora arrivare.

Gli effetti peggiori di questo anticiclone si sono visti in Spagna, martoriata dagli incendi, e in Francia, dove si sono toccate le temperature più alte mai registrare nel Paese.

In Italia, secondo gli esperti, le temperature più alte si toccheranno nella seconda parte della settimana che sarà caratterizzata da un’insistenza dell’anticiclone africano con temperature vicine ai 40^C in  buona parte della penisola.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Oltre 20mila persone morte in Europa per le ondate di calore

A 83 anni Angela, dopo quasi 1000 km a piedi, completa il Cammino di Santiago in solitaria

Lombardia, pericoli outdoor invernale: 3 giorni di formazione con le guide alpine