Inclusività in alta quota: la terza edizione della Settimana della Montagna a Malè

La terza edizione della "Settimana della Montagna" si terrà a Malè dal 9 al 16 luglio, con un programma ricco di incontri, laboratori creativi, proiezioni cinematografiche, eventi sportivi e attività per bambini. L'evento si concentrerà sull'inclusività e sulla coesione sociale nel territorio montano

7 luglio 2023 - 8:36

La terza edizione della “Settimana della Montagna” si terrà a Malè, in Val di Sole, dal 9 al 16 luglio, offrendo un’esperienza unica per gli amanti del trekking e dell’outdoor.

L’evento organizzato dal Comune e dalla Pro Loco in collaborazione con l’Azienda per il Turismo della Val di Sole ed il BIM Adige, avrà come tema principale l’inclusività e la coesione sociale nel territorio montano.

L’obiettivo della “Settimana della Montagna” è sensibilizzare sia le comunità locali che gli individui sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente montano.

Attraverso una serie di incontri, laboratori creativi, proiezioni cinematografiche, esperienze ed eventi sportivi, i partecipanti potranno approfondire le dinamiche in continua evoluzione che animano questo rapporto.

L’evento sarà inaugurato dalla celebrazione degli 80 anni dalla fondazione della sezione SAT (Società degli Alpinisti Tridentini) di Malè. Sarà organizzata una serata speciale al cinema-teatro del borgo solandro il 9 luglio, con ricordi, racconti di aneddoti e musica del coro della SOSAT.

Durante la settimana, sarà possibile visitare l’allestimento fotografico “1943-2023: il viaggio nel tempo della SAT di Malè” presso la sala mostre del municipio.

Gli appuntamenti da non perdere includono l'”Aperitivo con l’esperto” che affronterà tematiche come l’utilizzo delle tecnologie immersive per vivere la montagna a 360° e l’inclusione sociale nella pratica alpinistica.

Inoltre, vi saranno incontri con ospiti speciali, come l’alpinista pluriamputato Andrea Lanfri e la guida alpina Luca Montanari, che racconteranno le loro avventure tra le vette più alte del pianeta, compreso l’Everest.

Gli amanti del cinema avranno l’opportunità di vedere “Movimento fermo” di Silvy Boccaletti, un film presentato al Trento Film Festival che racconta storie di persone che vivono la montagna lontano dal turismo di massa.

Inoltre, la proiezione di “Otto montagne” di Paolo Cognetti aprirà la stagione cinematografica del cinema-teatro di Malè.

Per i più piccoli, saranno organizzati laboratori creativi, arrampicata sportiva e attività con gli operatori del Soccorso Alpino della Stazione Val di Sole.

Gli appassionati di sport potranno assistere all’arrivo della quarta tappa della Bike Transalp, una competizione agonistica di mountain bike che attraversa l’arco alpino, seguita da un concerto live degli Skanka Nancy.

Inoltre, si svolgerà il 2° trofeo “Settimana della montagna”, una gara di trail running da 15,5 chilometri con partenza e arrivo a Malè.

La “Settimana della Montagna” si concluderà con la presentazione del libro “Dal tetto di casa vedo il mondo” della guida alpina Anna Torretta, seguita da una passeggiata organizzata con un rinfresco finale. Infine, il falò in quota sul Cimon di Bolentina con musica dal vivo metterà la parola fine all’evento.

L’intera “Settimana della Montagna” è organizzata da cittadini volontari di Malè, che hanno offerto la propria passione e competenza per garantire il successo dell’iniziativa.

Il programma completo dell’evento è disponibile sul sito turistico ufficiale della Val di Sole.

Questa terza edizione della “Settimana della Montagna” promette di essere un’esperienza ricca per gli appassionati di trekking e outdoor, offrendo un’opportunità unica per esplorare il delicato rapporto tra l’uomo e la montagna, ponendo l’attenzione sull’inclusività e sulla coesione sociale nel territorio montano.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Obiettivo Terra 2024: ritorna il premio fotografico dedicato alle aree protette d’Italia

Cammini Aperti: il 13 e 14 aprile eventi sui percorsi storici e di fede in tutta Italia

Unificare la segnaletica dei sentieri italiani: accordo tra Club Alpino Italiano e FederCammini