18 marzo 2020 - 2:10

Le bellezze di uno dei Parchi Naturali più grandi dell’Africa.

Adattarsi al ritmo della natura senza forzarlo, cercando di trovare similitudini con la filosofia di vita delle persone di questi luoghi, a cui invidi la purezza dei sorrisi e la felicità, nonostante la quotidianità sia scandita dalla fatica per concretizzare azioni essenziali come mangiare, dormire, curarsi.

Questo è lo Zambia. Un condensato di sensazioni che vanno vissute fuori dagli schemi, e dove anche scegliere un trasferimento in auto piuttosto che in aereo consente di immergersi in una realtà da scoprire attimo dopo attimo. Perché la strada è fonte di vita, luogo di incontro, tra villaggi e mercati, e moltissimi gli spunti per il tuo essere uomo di un tempo presente e proiettato nel futuro, che però qui, in questo universo grandioso e ancora spontaneo, si ritrova a valorizzare e amare le cose semplici per cui tutti siamo nati e che troppo spesso, invece, dimentichiamo.

Questo è il mal d’Africa, l’essenza della vita.(Giuseppe Tosin)

Testo e foto di Sandro Giaretta

Un reportage che narra lo splendore di una terra che ha fatto sognare viaggiatori di ogni epoca ed estrazione sociale, che custodisce il fascino e il richiamo di un continente culla dell’umanità. Sandra Giaretta ci porta all’interno del Luankwa National Park, tra i più grandi del continente, che ad ogni uscita mostrano il dominio delle leggi della natura. Foto che lasciano senza parole, fanno da cornice ad un racconto che non può lasciare indifferente il lettore, per un articolo che merita di essere conservato nella libreria di casa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Oltre 20mila persone morte in Europa per le ondate di calore

A 83 anni Angela, dopo quasi 1000 km a piedi, completa il Cammino di Santiago in solitaria

Lombardia, pericoli outdoor invernale: 3 giorni di formazione con le guide alpine