Viaggiare in famiglia con TREK&KIDS

19 marzo 2020 - 10:50

Siete in cerca di vacanze nella natura e su misura per i piccoli? Con il network TREK&KIDS Sicily è tutto più facile: dalle passeggiate naturalistiche a family day e trekking in montagna. Il lancio ufficiale del progetto coinciderà con gli open day del 14 e 15 maggio

Il primo passo per educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente è affidato alla famiglia, e non nel ristretto spazio delle mura domestiche ma sui sentieri della natura. Per apprendere e per entrare in piena sintonia con il paesaggio della regione della trinacria è nato il nuovo portale di riferimento per il turismo naturalistico dedicato alle famiglie: www.trekandkids.it

I turisti italiani e stranieri sul portale dedicato troveranno le informazioni sulle strutture associate, presso le quali sarà disponibile l’attrezzatura completa per effettuare delle escursioni trekking e nelle quali si troverà anche il materiale occorrente per chi viaggia con bambini.

Qui troverete proposte di soggiorno nelle Riserve Naturali e nei Parchi siciliani, all’insegna del mare, della collina e della montagna, una ospitalità in linea con l’approccio outdoor ai tesori paesaggistici e culturali della Sicilia, osservando la natura nel verde incontaminato del Parco dei Nebrodi, oppure nuotando nelle acque limpide e cristalline della Riserva dello Zingaro, a ancora in carrozza tra i suggestivi ambienti ragusani del Commissario Montalbano.

Non solo: sono previste anche tante attività piacevoli per i piccoli escursionisti, da caccie al tesoro all’orienteering. Questo sono le proposte che le famiglie possono trovare sul portale di riferimento TREK&KIDS Sicily, un progetto co-finanziato dall’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia e dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo per posizionare sui mercati nazionali ed internazionali, in maniera vincente e competitiva, il prodotto “Vacanze Naturalistiche Famiglie con Bambini in Sicilia”.

Attualmente gli operatori turistici aderenti al marchio Trek&Kids sono 15, ossia 4 associazioni di servizi al turista e 10 tra alberghi, agriturismi, appartamenti, campeggi e case vacanze. Le strutture ricettive offrono proposte di soggiorno personalizzate sulle esigenze dei bambini e dei trekker, quindi oltre all’ospitalità garantiscono il materiale occorrente per fare trekking con i bambini (passeggini, zainetti porta bimbi, bastoncini da trekking, binocoli, ecc) e sono dotate di confort e servizi per i bimbi, come scalda-biberon, fasciatoi, culle, passeggini, libri e giochi, ma anche servizi di baby sitting ed animazione, oltre che convenzioni con medici pediatri.

Per realizzare questi ambiziosi traguardi, nell’iniziativa progettuale sono state previste tre fasi di attività e realizzate una molteplicità di azioni mirate, tra le quali: la realizzazione di un’indagine campionaria a livello nazionale, l’identificazione e la mappatura di percorsi a piedi (fruibili anche individualmente con un’APP), l’innalzamento degli standard qualitativi degli operatori aderenti, attraverso la realizzazione di un percorso mirato di formazione specialistica e assistenza tecnica, la creazione di un marchio di qualità a garanzia dei turisti consumatori.

Gli operatori che fanno parte della Rete hanno sottoscritto un rigoroso disciplinare che li impegna al rispetto di una serie di regole per una “buona” accoglienza, nonché a garantire dotazioni e servizi dedicati ai propri ospiti, grandi e piccini, escursionisti e trekker.

Il 14 e 15 maggio gli “open day”

Il “lancio” ufficiale del progetto coinciderà con gli “open day” del 14 e 15 maggio, durante i quali i 15 operatori turistici del progetto coinvolgeranno il pubblico in una serie di attività (passeggiate naturalistiche, family day, trekking in montagna), le stesse che potranno essere effettuate durante il corso dell’anno da tutti gli ospiti con bambini o amanti della natura. Per l’occasione potranno essere acquistati appositi pacchetti soggiorno. L’educational tour toccherà le località di San Vito Lo Capo, Buseto Palizzolo, Tusa, Piazza Armerina e Ragusa.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 13 ottobre 2020: strette all’attività sportive amatoriale e obblighi di mascherine all’aperto

Ministero della Salute: nuova circolare su quarantena e tamponi

Obbligo d’indossare la mascherina anche quando si cammina