Emozioni d’acqua nelle Alpi di Cuneo: i laghi e le cascate

Andiamo alla scoperta delle meraviglie d'acqua delle vallate delle Alpi di Cuneo: dalla Valle Tanaro alla Valle Pesio, sentieri e mulattiere alla scoperta di laghi da sogno.

16 giugno 2020 - 14:47

In tanti li chiamano specchi del cielo.

In effetti ne diffondono la lucentezza tra le viscere del terreno e in esso, dopotutto, si riflettono. Ma dal cielo traggono anche la loro linfa vitale.

Raggiungere un laghetto alpino, allora, non consente soltanto di ammirare un paesaggio selvaggio ed eterogeneo.

Significa anche confrontarsi con sé stessi, scavare nella propria intimità e provare a scorgere le proprie emozioni tra le rughe dell’acqua pettinata dal vento.

Ogni lago un’esperienza sempre diversa e sempre arricchente. Perché ogni lago si distingue per storia, identità e personalità.

Esuberanti o timidi, profondi o superficiali, naturali o artificiali.

Le vallate delle Alpi di Cuneo sono impregnate di laghi alpini più o meno conosciuti che meritano di essere visitati per i caleidoscopici scorci che sanno regalare.

Come il Lago del Lao in alta Valle Tanaro, ad esempio, imprevisto e inatteso sul versante meridionale del Pizzo d’Ormea.

O come nelle vallate monregalesi, dove il reticolo idrografico superficiale si cela tra le increspature del carsismo e gli specchi d’acqua affascinano per la loro imprevedibilità (Laghi della Brignola) o temporaneità (Lago Biecai, visibile solo in primavera).

I giochi d’acqua della Valle Pesio (con lo straordinario Pis, le Cascate del Saut e i Laghetti del Marguareis) predispongono la mente al respiro delle Alpi Marittime, dove la densità dei laghi è viceversa tra le più alte dell’intero arco alpino occidentale.

Dalla Valle Vermegnana alla Valle Po: laghi, cascate e giochi d’acqua

Dai Laghi del Frisson in Valle Vermenagna ai tesori idrici della Valle Gesso.

Qui troviamo i Laghi di Fremamorta, il nascosto Lago di Valcuca, il bacino artificiale del Chiotas, l’affascinante Lago del Vej del Bouc,  il Lago delle Portette e i Laghi di Valscura.

In Valle Stura invece lo spettacolo dei Laghi Aver, Malinvern, della Paur, di Sant’Anna, di San Bernolfo e di Roburent, con questi ultimi tra i più fotografati e apprezzati dagli escursionisti italiani e stranieri.

Quando si parla di specchi d’acqua, però, anche le Alpi Cozie non vogliono essere da meno, regalando angoli reconditi di assoluta bellezza.

Dal nascosto Lago Tempesta in Valle Grana, quindi, agli straordinari Laghi Visaisa, Apsoi, Nero, Resile e Niera in Valle Maira, senza dimenticare l’incantevole tuffo nel vuoto delle Cascate di Stroppia.

In Valle Varaita, ancora, alla scoperta dei Laghi Bleu, Nero, Bes e Longet o arrampicandosi ad oltre 3.000 metri di altitudine per raggiungere il meraviglioso Lago Mongioia.

In Valle Po, infine, il Monviso protegge i riflessi dei Laghi Fiorenza, Chiaretto, Lausetto e Superiore o del Lago Grande di Viso in prossimità del Quintino Sella.

Emozioni d’acqua che entrano nel profondo, insomma, per esperienze indimenticabili adatte a tutta la famiglia.

 

Informazioni Utili:

Scarica l’app di Cuneotrekking, disponibile su App Store e Google Play

_ ATL del Cuneese

 

 

 

>tel. 0171.690217- int. 1
> iatcuneo@cuneoholiday.com
>www.cuneoholiday.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La Via del Sale: un percorso sulla cresta dell’Appennino Ligure

Autunno nei boschi: ecco dove ascoltare il bramito dei cervi

5 luoghi dove ammirare i colori dell’autunno in Italia