Monasterolo: la perla dell’outdoor in Val Casotto

Tra le vallate alpine del cuneese, immerso tra verdi pascoli e fitti boschi di castagno, c'è un borgo antico crocevia di sentieri. Un luogo immerso nella natura e nel verde, in cui vivere giornate all'insegna dell'outdoor e del relax.

29 giugno 2021 - 16:17

Negli ultimi anni le abitudini di viaggio sono cambiate. Le vacanze all’aria aperta, vissute a passo lento e a contatto con la natura, sono sempre più ambite, sono il miglior modo per recuperare energie fisiche e mentali.

La scorsa estate le montagne e le campagne italiane, da nord a sud, sono state visitate da migliaia di viaggiatori alla ricerca di territori ancora poco conosciuti e ricchi di pace e natura.

Il turismo lento e viaggi outdoor sanno offrire grandi benefici per il fisico e per la mente, specie per chi durante l’anno vive in centri urbani caotici e trafficati.

Proprio queste esperienze di rigenerazione e vacanza attiva si possono vivere a Monasterolo Casotto. Un piccolo borgo immerso nella natura che in ogni stagione sa offrire al visitatore incredibili esperienze a contatto con la natura.

 

Itinerari a piedi e in bicicletta tra i boschi delle alpi cuneesi

Monasterolo è un piccolo comune della valle Casotto a 726 metri di altitudine di circa 126 abitanti e solo quaranta residenti.

Il borgo è diviso in quattro borgate: Sottana, Cravena, Soprana e Case Scuole. Da ognuna di queste partono suggestivi percorsi ad anello che attraversano le verdi montagne che circondano il paese.

Si cammina, o si pedala, tra fitti boschi di castagno che si alternano ad immensi prati con gli animali al pascolo che in ogni stagione si dipingono di nuovi colori.

 

Seguendo questi tracciati, lontano dal borgo di Monasterolo, si può visitare la frazione di Garassini, un caratteristico agglomerato di antiche case in pietra. Tra queste ci sono la Ciasra e i Ciotti che sono aperte e visitabili, tappe consigliate lungo i sentieri.

L’estate è senza dubbio una delle migliori stagioni in cui concedersi qualche giorno di vacanza attiva tra queste vallate alpine.

Quando le temperature estive iniziano a salire, in mezzo a questi boschi si possono seguire meravigliosi itinerari trekking che sono quasi sempre protetti dalle fronde degli alberi di castagno.

 

Una ricca rete di sentieri da fare a piedi e mountain bike, tra natura e storia

La Pro Loco, insieme agli operatori e alla comunità locale hanno lavorato per rendere questo angolo di alpi cuneesi un piccolo paradiso per gli amanti del trekking, della bici e della natura.

Le mappe dei sentieri sono tutte disponibili e consultabili sul sito della Pro Loco. 

Gli itinerari poi sono tutti tracciati e segnati con apposita cartellonistica grazie al lavoro dell’associazione Outdoor Tra Monti e Mare e dei residenti.

Non mancano i percorsi e i circuiti dedicati alle mountain-bike e alle e bike che sono stati realizzati e curati dal Gal Mongioie.

Quest’anno alcuni dei sentieri del territorio sono entrati a far parte del sentiero Landandé, un percorso che si può fare a piedi, in mountain bike, a cavallo e perfino con le ciaspole che offre prospettive uniche e diverse in ogni stagione dell’anno.

É un circuito per conoscere le tradizioni e le bellezze di questi luoghi, infatti mette tra loro in collegamento attività ricettive, luoghi di produzione locali, eccellenze culturali e paesaggistiche.

Tra le attrazioni di questi percorso, merita una sosta la frazione “La Colla” dove, nel periodo primaverile ed estivo, si possono osservare i grandi prati con le mucche al pascolo e sullo sfondo un meraviglioso panorama con vista sul Monviso, il Re di Pietra da cui nasce il fiume Po.

Proprio per valorizzare questa meravigliosa area è stata installata una panchina gigante sulla quale sedersi per concedersi un momento di pace al cospetto della regina delle alpi.

 

Un territorio ricco di eventi ed esperienze da vivere

Un territorio in cui vivere una vacanza attiva, tra sport ed eventi, grazie al lavoro della Pro Loco che in ogni stagione promuove eventi  turistici per la scoperta del territorio.

In estate, in particolare, sono molte le attività outdoor cui si può partecipare. Ci sono i  trekking organizzati nei boschi, i tornei sportivi e i tour in mountain bike.

Chi vuole vivere il piacere di una giornata in bici sui sentieri delle valli troverà tutto quello che gli serve. Infatti oltre agli itinerari creati appositamente per le bici, è possibile anche noleggiare un E-bike e partecipare ad un’escursione organizzata.

Ci sarà Mauro, di Langhe Alps, ad accogliere gli appassionati di bici e outdoor desiderosi di scoprire i sentieri intorno a Monasterolo su due ruote!

Durante la vacanza si potranno esplorare, a piedi o in bicicletta, le ombrose carrarecce immerse nei boschi di castagni che un tempo utilizzate quotidianamente dagli abitanti per raggiungere le borgate e località del paese.

Attraverso i boschi si possono raggiungere e visitare anche i borghi delle vallate confinanti, alla scoperta di antichi insediamenti rurali, chiese e santuari di montagna, torri medievali.

Sentieri perfetti per l’estate, i fitti boschi offrono ombra e temperature fresche, le tante fontane sono punti di sosta perfetti per rifocillarsi. I boschi talvolta lasciano spazio a scorci inaspettati sulle Alpi in cui fermarsi per una foto ricordo.

 

Monasterolo, un piccolo borgo con tante anime

Il borgo ha tanto da mostrare al visitatore. C’è la torre medievale con i resti di un antico castello, distrutto nel 1414 da Amedeo VII di Savoia, che sono oggetto di studio e restauro dall’università di Torino.

Un altro luogo molto caratteristico del paese, che è anche uno snodo centrale per la rete dei sentieri del territorio, è il santuario di San Colombano, che testimonia l’origine romana del piccolo comune di Monasterolo Casotto.

Proprio per accogliere gli escursionisti e i visitatori nel piazzale davanti al Monastero si trova un’area attrezzata con tavolini in pietra e griglie per il barbecue.

Tutte le attività commerciali di questo piccolo paese sono importanti presidi del territorio, in cui non solo fermarsi per una colazione o un pranzo, ma in cui scambiare due chiacchiere con i titolari, memorie storiche di questa terra.

Il piccolo bistrot del paese in piazza di Soprana, gestito dalla signora Deborah, è perfetto per gustare una buona colazione prima di un trekking o per rifocillarsi al ritorno della camminata.

Passare qualche giorno a Monasterolo significa vivere un’esperienza di benessere a 360°.

Oltre a godere della natura del territorio, si possono anche assaggiare gustosi prodotti locali, con le degustazioni organizzate dalla Pro Loco, come la tipica merenda Sinoira alla piemontese.

Un piatto tipico composta da salumi, formaggi, frittatine con fiori e erbe di stagione, accompagnati da un buon bicchiere di vino.

Si possono anche fare sedute di yoga ottime per ritrovare un buon equilibrio fisico e mentale, che vengono organizzate dall’associazione Outdoor TraMontieMare in totale contatto con la natura.

Yoga tra i boschi abbinato ad escursioni di vario livello, per una vacanza all’insegna del benessere psico-fisico.

L’autunno è un’altra stagione ricca di bellezza e sapori, in cui il borgo e vallate circostanti offrono panorami unici, quando i boschi di castagno cambiano colore e offrono l’esperienza del foliage.

In questa stagione la castagna, vera regina di queste valli insieme ai funghi, sono alla base di piatti tipici e prodotti del territorio.

Quando arriva l’inverno, e cade la prima neve, i sentieri intorno a Monasterolo diventano un vero e proprio paradiso delle ciaspole.

Chilometri di sentieri in mezzo ai panorami innevati sono il preludio perfetto per un bicchiere di vin brûlé al ritorno in paese, accompagnato da una delle tante leccornie come i biscotti di meliga con lo zabajone o magari un piatto fumante di riso castagne e latte.

Senza dimenticare le tante attrazioni naturalistiche architettoniche e culturali che il territorio del monregalese offre, raggiungibili in un raggio di 10-20 km dal paese.

Insomma, un luogo ideale per concedersi alcuni giorni di riposo e benessere, lontano dal caos e dalla frenesia. Chi scopre Monasterolo ci ritorna, molti sono i turisti che ogni anno vengono in queste valli per concedersi giorni di relax.

Al momento in paese c’è una sola struttura ricettiva, la casa vacanze il Gril Avocatma nei prossimi mesi sono in programma nuove aperture, per rispondere alla crescita del turismo a Monasterolo Casotto, borgo capace di ospitare i viaggiatori che, ne siamo certi, giungeranno sempre più numerosi e consapevoli!

 

Informazioni utili:

_ Per informazioni sul Comune si può visitare il sito web del comune.

_ Le informazioni su eventi, itinerari e ricettività sono disponibili sul sito della Pro Loco e sul profilo Instagram.

_ Per dormire in Monasterolo Casotto: Casa Vacanze Gril Avocat

_ Per escursioni guidate e noleggio E-bike: Associazione Outdoor tra monti e mare

_ Produttore locale Biscotti di Pamparato – Paste di Meliga: Lisbona Tomatis

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Svizzera, autunno meraviglioso in Val Roseg: trekking al Bosco delle Cince

Trentino e Piemonte: 4 itinerari autunnali nelle più belle foreste di larice

Appennini d’autunno: itinerari e sentieri tra boschi e foreste